skip to Main Content

Joe Biden, il candidato a un passo dalla Casa Bianca

Biden

Joe Biden, l’ex vicepresidente di Obama potrebbe diventare il 46esimo Presidente degli Stati Uniti d’America battendo Donald Trump in una battaglia all’ultimo voto. Ecco la sua storia

Joe Biden, 77 anni, è nato a Scranton, Pennsylvania, ma vive a Wilmington, Delaware, di cui è stato senatore per sei mandati dal 1972 – la prima volta che è stato eletto – al 2009, prima di essere nominato vicepresidente di Barack Obama. Come ha scritto il New York Times: Biden, che ha servito nella vita pubblica per circa mezzo secolo, sta enfatizzando la sua esperienza di governo, cercando di gettarsi con mano ferma ed esperta in un mondo pericoloso e incerto.

LA SUA CARRIERA

Biden ha lavorato per un breve periodo come avvocato prima di passare alla politica. È diventato il quinto senatore più giovane nella storia degli Stati Uniti, nonché il senatore del Delaware che ha servito più a lungo. La sua campagna presidenziale del 2008 non ha mai preso slancio, ma Obama lo ha scelto come suo compagno di corsa e Biden ha continuato a servire per due mandati come 47° vicepresidente degli Stati Uniti. Nel 2017, alla fine della sua amministrazione, Obama ha consegnato a Biden la Medaglia presidenziale della libertà. Due anni dopo Biden ha lanciato la sua campagna per la presidenza degli Stati Uniti ed è diventato il candidato alla presidenza democratica del 2020. Qui la carriera di Biden in 3 minuti in un video della BBC.

BIDEN E IL COVID-19

Con l’evolversi della crisi causata dal Covid-19, ha fatto in modo che gli elettori lo immaginassero come comandante in capo, formulando raccomandazioni che affondano le loro radici nei consigli degli esperti di economia e sanità. Tali suggerimenti includono il rendere i test per il Covid-19 ampiamente accessibili e gratuiti. Ha detto che non dovrebbero esserci costi a carico dei pazienti per ricevere un eventuale vaccino e ha criticato aspramente la risposta del presidente Trump al virus, accusandolo di reagire troppo lentamente.

BIDEN E LA SANITÀ

Biden era vicepresidente dell’amministrazione Obama durante l’approvazione dell’Affordable Care Act e l’assistenza sanitaria rimane per lui una priorità assoluta. È una questione di cui ha parlato spesso anche nel contesto delle tragedie personali che hanno toccato la sua famiglia. Biden, infatti, ha perso la sua prima moglie e una figlia neonata in un incidente d’auto nel 1972. Nel 2015 un’altra tragedia ha colpito la sua famiglia: il figlio Beau, veterano della guerra in Iraq, procuratore generale del Delaware, una brillante carriera politica davanti, se n’è andato per un tumore al cervello. L’assistenza sanitaria, ha detto in un primo spot televisivo, è per lui “una questione personale”. È favorevole all’aggiunta di un’opzione pubblica all’Affordable Care Act, ma si oppone a Medicare for all (Medicare per tutti) – il progetto di un sistema sanitario single-payer su modello europeo – sostenuto da alcuni progressisti del suo partito, tra cui il senatore Bernie Sanders.

 

BIDEN E LA POLITICA

Biden, che ha servito per decenni in Senato, crede fermamente nel valore del bipartismo e insiste nel voler estendere le ouverture ai Repubblicani anche in un momento in cui molti nel suo stesso partito non vedono partner negoziali dall’altra parte. In qualità di ex presidente della Commissione per le relazioni estere del Senato, parla anche con passione dell’affermazione e della difesa del ruolo leader dell’America nella scena globale.

BIDEN E L’ENERGIA

All’inizio del ciclo della campagna elettorale, Biden ha suggerito agli elettori di preferire la fine del fracking, che permette alle imprese di perforazione di accedere a riserve di petrolio e gas difficili da raggiungere. Ma da quando è diventato il candidato della Casa Bianca, ha detto che la sua politica è più limitata – per porre fine ai contratti di fracking su terreni federali. Biden ha inoltre dichiarato che cercherà di rientrare nell’Accordo di Parigi sul clima, che mira a limitare il riscaldamento globale e ad affrontare gli impatti del cambiamento climatico. Con Trump presidente, gli Stati Uniti sono diventati la prima nazione al mondo a ritirarsi formalmente dall’accordo. Biden ha idee ambiziose per rivoluzionare il trasporto negli Stati Uniti utilizzando veicoli elettrici e treni green. Si è anche impegnato a costruire 1,5 milioni e mezzo di case e unità abitative sostenibili.

L’AMICIZIA CON OBAMA

Il rapporto tra il presidente Obama è il suo vice Biden è strettissimo, ma hanno avuto le loro divergenze. “La loro è stata un’amicizia genuina – che ha coinvolto anche le rispettive famiglie – e un matrimonio politico, come non si è mai visto tra un presidente e un vicepresidente – ha spiegato tempo Steven Levingston, autore di Barack and Joe: The Making of an Extraordinary Partnership – ma già dal voto del 2016 le loro idee su dove dovesse andare l’America hanno cominciato a divergere. Obama voleva passare il testimone a Hillary: la prima donna Presidente dopo il primo afroamericano avrebbe consolidato l’idea che Barack avesse rotto per sempre un vecchio modello politico, mentre Biden sarebbe stato un ritorno al passato, un altro anziano uomo bianco”. L’ex senatore alla fine non si candidò.

IL RAPPORTO CON LA SORELLA

Tra le persone più importanti nella vita di Biden oltre alla moglie Jill c’è la sorella Valerie, che l’ex vicepresidente ha molte volte descritto come “la mia migliore amica”. È stata infatti Valerie, tre anni più piccola, che nel corso della sua vita l’ha aiutato a superare la balbuzie, di cui Biden soffriva, ed è lei che per i primi anni ha cresciuto Beau e Hunter, lasciando il suo lavoro e trasferendosi (con il marito) a casa di Joe.

BIDEN E LA RELIGIONE

Biden sarebbe il secondo Presidente cattolico della Storia dopo John F. Kennedy. La mattina del voto è andato a messa e poi a pregare sulla tomba del figlio. La fede l’ha sempre aiutato nei tanti momenti difficili della sua vita: “L’idea che ho di me stesso, della mia famiglia, della comunità, e l’idea più ampia di mondo, vengono direttamente dalla mia religione”. Immortalata da una foto che ha fatto la Storia, aveva un rosario tra le mani anche la notte del famoso raid che ha ucciso Osama bin Laden.

IL PRESIDENTE AMERICANO PIÙ VECCHIO DELLA STORIA

Biden sarebbe il Presidente più anziano della storia? Sì, al suo insediamento, all’età di 78 anni, sarebbe il Presidente più anziano della storia. Anche Trump, che attualmente ha 74 anni, sarebbe comunque il presidente più anziano della storia se vincesse un secondo mandato.

“Se diamo a Donald Trump otto anni alla Casa Bianca, egli cambierà per sempre e fondamentalmente il carattere di questa nazione, che noi siamo, e io non posso stare a guardare mentre ciò accade”, ha dichiarato Biden.

I TWEET DI BIDEN

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore