Dal mondo

Chi è William Burns, il diplomatico scelto da Biden per dirigere la C.I.A.

Burns è un funzionario con 32 anni di carriera al Dipartimento di Stato che ha guidato la delegazione statunitense nei colloqui segreti con l’Iran. La scelta di Biden invia un messaggio: l’intelligence americana non sarà influenzata dalla politica

Il Presidente eletto degli Stati Uniti Joseph R. Biden ha scelto William J. Burns come direttore della C.I.A. Nello scegliere Burns, Biden si affida a un diplomatico esperto con il quale ha una lunga relazione. I due uomini hanno lavorato insieme su varie questioni di politica estera, non solo durante l’amministrazione Obama, ma anche mentre Biden guidava la Commissione per le relazioni estere del Senato. Burns ha anche lavorato a lungo con Jake Sullivan, scelto da Biden come consigliere per la sicurezza nazionale, e ha contribuito a promuovere la carriera del giovane.

In una dichiarazione rilasciata lunedì, il presidente eletto ha detto che Burns “condivide la profonda convinzione che l’intelligence debba essere apolitica e che i professionisti dell’intelligence al servizio della nostra nazione meritino la nostra gratitudine e il nostro rispetto”.

CHI È WILLIAM BURNS

L’esperienza di Burns, scrive il Nyt, è da “consumatore di intelligenza”, non “da produttore”. Ci si aspetta che i direttori della C.I.A. mettano da parte le loro raccomandazioni politiche e si concentrino su informazioni e previsioni. Tuttavia, “gli ex funzionari dell’agenzia hanno affermato che la qualità più importante in un direttore non è la competenza nell’intelligence, ma il rapporto con il presidente, che Burns ha”.

Durante la sua presidenza, il presidente Trump ha minato e licenziato i funzionari dell’intelligence e li ha definiti “passivi” e “ingenui” nell’analisi delle minacce alla sicurezza nazionale poste dall’Iran. Attualmente, Burns è presidente del Carnegie Endowment for International Peace e ha espresso la sua convinzione che la diplomazia americana sia stata danneggiata nell’amministrazione Trump.

EX AMBASCIATORE A MOSCA

Descritto come “mano ferma” e “vigile del fuoco molto efficace” dall’ex Segretario di Stato Hillary Clinton, Burns ha trascorso 32 anni al Dipartimento di Stato, dove è stato ambasciatore americano a Mosca e in Giordania. Burns è stato un diplomatico di fiducia nelle amministrazioni repubblicane e democratiche, con un ruolo importante nei momenti più dolorosi dell’agenzia.

Nel 2012, ha accompagnato i corpi dell’ambasciatore J. Christopher Stevens e di altri tre americani su un volo C-17 dalla base aerea di Ramstein in Germania a Washington dopo l’attacco al complesso americano di Bengasi, in Libia. Nel 2002, Burns ha scritto un documento intitolato “La tempesta perfetta”, che ha evidenziato i pericoli dell’intervento americano in Iraq.

BURNS È STATO PREFERITO A MORELL

Burns si è ritirato dal Dipartimento di Stato nel 2014. Per un certo periodo, Michael J. Morell, ex vicedirettore della C.I.A., è stato considerato il candidato principale per il ruolo di direttore. Ma alcuni senatori democratici hanno espresso riserve pubbliche e private. I liberali del Senato, tra cui Ron Wyden dell’Oregon, si sono opposti a Morell, accusandolo di difendere la tortura. I rappresentanti di Morell hanno detto che Wyden aveva ritratto in modo impreciso il programma di interrogatori della C.I.A..

In precedenza, Thomas E. Donilon, un ex consigliere per la sicurezza nazionale del presidente Obama, aveva ritirato il suo nome dalla lista delle candidature. Anche David Cohen, un ex vicedirettore della C.I.A., era stato preso in considerazione.

Burns potrebbe aiutare Biden a riavviare le discussioni con Teheran dopo il ritiro di Trump dall’accordo nucleare nel 2018.

Leggi anche: Il nuovo team scelto da Biden

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore

Articoli correlati

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore