Dal mondo

Il Trionfo di Johnson e della Brexit

Brexit

Dopo più di tre anni dal referendum su Brexit, il Regno Unito è a un passo dall’uscita dall’europa. La Brexit sotto l’albero di Natale

Eh sì, il risultato elettorale che ha consegnato ai Tory una maggioranza assoluta dei seggi alla Camera dei Comuni, con cinquanta seggi in più di quelli che aveva e 42 più della maggioranza, potrebbe portare la Camera dei Comuni a votare l’accordo della Brexit già il sabato prima di Natale, il 21 dicembre. Si passerebbe poi alla Camera dei Lord tra Natale e Capodanno.

Boris Johnson trionfa alle elezioni e promette di portare il Regno Unito fuori dall’Europa entro fine gennaio. I tempi si sono, dunque, accelerati per il via libera all’accordo con Bruxelles voluto da Boris Johnson, trionfatore delle elezioni. Il mandato sulla Brexit è chiaro, il voto sull’uscita dall’Europa si prospetta, avverrà prima di Natale.

Il premier conservatore ha rivendicato la storica vittoria prima parlando con i suoi sostenitori, poi nel tradizionale discorso della vittoria di fronte a Downing Street, dopo aver ricevuto l’incarico di governo dalla regina Elisabetta a Buckingham Palace.

Johnson ha ringraziato in particolare gli elettori dei collegi che non avevano mai votato Tory “in 100 anni” impegnandosi a “lavorare senza risparmio” anche per un programma di politica interna su temi come sanità, sicurezza “fine dell’austerità”.

CRISI PER I LABURISTI

Quella che si è abbattuta su Jeremy Corbyn è una vera e propria batosta. Per il suo partito “Labour” si tratta, infatti, di un risultato che per i conservatori non si vedeva dai tempi di Margaret Thatcher quando conquistò il terzo mandato nel 1987, e che segna la disfatta peggiore dal 1935 del partito di Corbyn.

I conservatori hanno conquistato 365 seggi su 650 e il primo ministro — rieletto nel seggio di Uxbridge — può quindi contare ora su una maggioranza assoluta. Una sconfitta schiacciante per i laburisti, che si fermano a 203 seggi e mettono ora in discussione la leadership di Jeremy Corbyn.

COSA AVEVANO PREVISTO GLI ISCRITTI DI RIGHTREND?

Non tutti si aspettavano un risultato del genere. Alla domanda “Una settimana fa il Parlamento britannico ha approvato a larghissima maggioranza la mozione per convocare elezioni anticipate voluta dal premier Boris Johnson. Il Regno Unito tornerà quindi al voto il 12 dicembre. Il leader dei Conservatori spera così di ottenere una maggioranza più ampia e meno problematica sul tema Brexit. Con che probabilità l’attuale Primo Ministro otterrà tale risultato?” gli iscritti di Rightrend.com si sono così espressi:

La maggior parte di essi, il 90%, aveva previsto che i conservatori non avrebbero ottenuto una maggioranza così ampia. Solo il 10% del numero degli utenti che hanno espresso la loro opinione ha previsto, infatti, il trionfo dei Tory e di Boris Johnson.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore

Articoli correlati

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore