[hfcm id="2"]
skip to Main Content

Lend-Lease Act, cos’è la legge USA anti-Hitler per aiutare l’Ucraina

Lend-Lease Act

Il Lend-Lease Act venne approvato per la prima volta durante la Seconda Guerra Mondiale per permettere a Franklin Delano Roosevelt di fare ricorso a poteri quasi illimitati per l’invio di armi e forniture agli alleati europei contro i nazisti

Il Congresso USA delega al presidente degli USA, Joe Biden, pieni poteri, o quasi, nella strategia militare che gli americani terranno contro la Russia in Ucraina. All’unanimità è stato approvato l’Ukraine Democracy Defense Lend-Lease Act, grazie al quale la Casa Bianca potrà accelerare l’invio di armi ed equipaggiamenti militari a Kiev rimuovendo tutti gli ostacoli burocratici. È ormai partita, anche in America, una vera e propria corsa contro il tempo non solo perché la battaglia finale di Mariupol è iniziata, ma anche perché il provvedimento passa ora alla Camera,  che però potrebbe approvare il testo solo a fine mese, dato a breve il Congresso chiuderà per una pausa di due settimane. Anche per questo nel frattempo gli USA hanno stanziato altri aiuti all’Ucraina dal valore di 800 milioni di dollari.

COS’È IL LEND-LEASE ACT?

Il Lend-Lease Act venne approvato per la prima volta nel marzo 1941 con lo scopo di concedere al presidente dell’epoca, Franklin Delano Roosevelt, poteri quasi illimitati per l’invio di armi e forniture agli alleati europei contro i nazisti. Fino all’attacco giapponese alla base americana di Pearl Harbor, nel dicembre dello stesso anno, che com’è noto determinarono l’ingresso degli Stati Uniti nella II Guerra Mondiale, il Lend-Lease Act permise comunque agli USA di aiutare le democrazie occidentali alle prese col nazifascismo senza un coinvolgimento diretto nello scontro.

Durante la Seconda Guerra Mondiale, furono accordati aiuti a 44 Stati, tra cui alla Gran Bretagna, all’URSS, alla Francia e alla Cina, per oltre 50 miliardi di dollari. Gli USA ricevettero, nello stesso periodo, da 18 dei governi assistiti beni e servizi per 7,8 miliardi di dollari in particolar modo da parte della Gran Bretagna a titolo di reverse lend-lease

QUALI ARMI GLI USA INVIANO IN UCRAINA?

Nel nuovo pacchetto americano di armamenti del valore di 800 milioni annunciato dal presidente Joe Biden, sono compresi anche sistemi di artiglieria pesante da terra come gli obici, che possono colpire fino a 70 km di distanza. “Queste nuove capacità – ha detto l’inquilino della Casa Bianca- includono sistemi di artiglieria, proiettili di artiglieria e veicoli corazzati per il personale. Ho anche approvato il trasferimento di altri elicotteri. Inoltre, continuiamo a facilitare il trasferimento di capacità significative dai nostri alleati e partner in tutto il mondo”, ha fatto sapere Biden dopo una telefonata con l’omologo ucraino.

Nella lista elicotteri Mi-17, 18 obici da 155 mm, 40.000 proiettili di artiglieria, missili Javelin, sistemi radar di sorveglianza aerea AN/TPQ-36, AN/MPQ-64 Sentinel e mine anti-uomo Claymore M18A1, 100 veicoli corazzati Humvee e 200 mezzi corazzati per M113. Verranno inviati nuovi Switchblade, i cosiddetti “droni kamikaze”, che si sono rivelati fondamentali per fermare il caravanserraglio di truppe corrazzate che nella prima parte della guerra si era mosso su Kiev.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore