Dal mondo

Nord Stream 2, cosa ne pensa Ursula von der Leyen

Per Ursula von der Leyen il gasdotto Nord Stream 2 aumenterà la dipendenza energetica dell’Europa dalla Russia

I lavori per il gasdotto Nord Stream 2, che collegherà Russia e Germania attraverso il Mar Baltico, procedono secondo i piani, ma di questo non sembra essere particolarmente contenta Ursula von der Leyen, la presidente designata della Commissione europea.

L’OPINIONE DI VON DER LEYEN

Secondo quanto riferito dal quotidiano tedesco Frankfuter Allgemeine Zeitung, per la von der Leyen, la nuova infrastruttura rischia di condurre a una “più forte dipendenza” dell’Ue dall’energia di produzione russa.

IL GASDOTTO NORD STREAM 2

Il gasdotto, che bypassa l’Ucraina, non è mai piaciuto agli Usa, che vorrebbero conquistare con il Gnl a stelle e strisce il mercato europeo, ma nonostante le minacce (anche di sanzioni), la costruzione del gasdotto è iniziata in Germania nel maggio 2018.

L’infrastruttura fornirà circa 55 miliardi di metri cubi di gas naturale all’anno.

 

Articolo pubblicato su energiaoltre.it

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore

Articoli correlati

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore