Fact Checking

A che punto siamo con le vaccinazioni in Europa?

vaccinazioni Europa

Continua la corsa alle vaccinazioni in Europa e il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie fa sapere che in Italia il 47,7% della popolazione adulta è stato vaccinato con almeno una dose, ma come ci posizioniamo nel Vecchio Continente?

In Europa, secondo i dati del Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc), a guidare la classifica delle vaccinazioni è Malta con il 65,8% delle persone che hanno ricevuto almeno una dose e il 49,7% che ha completato il ciclo.

Seguono rispettivamente al secondo e terzo posto l’Ungheria che ha vaccinato con una prima dose il 63,3% della popolazione e l’Islanda il 60,6%. Bene anche la Finlandia con il 56,8%. L’Ungheria, dobbiamo però ricordare che sta iniettando anche vaccini non autorizzati dall’Ema.

E L’ITALIA?

L’Italia non rientra nella top ten ma, al 4 giugno, si trova comunque in 12esima posizione, con il 47,7% della popolazione adulta a cui è stata somministrata almeno una dose e il 24,5% che le ha ricevute tutte e due. E se è vero che, per numero di persone che hanno ricevuto solo la prima dose, siamo dietro – oltre ai 4 Paesi già citati – a Belgio, Germania, Austria, Cipro, Olanda, Francia ed Estonia, va meglio se si osservano le percentuali relative al numero di persone che hanno completato il ciclo.

In questo caso, infatti, saliamo di un gradino nella classifica europea di fronte anche a Olanda, Austria, Germania e Francia. L’Italia è al 24,5%, mentre la Germania si attesta al 21,2% e la Francia al 20,9%. Restano, invece in cima alla classifica Malta (49,7%), Ungheria (46,1%), Cipro (32,9%) e Islanda (32,5%).

I RITARDI

Restano tuttavia ancora problemi con le forniture dei vaccini, con consegne inferiori alle previsioni e ulteriori ritardi. In Slovenia, per esempio, dove la campagna di vaccinazione è notevolmente in ritardo, si attende da settimane una fornitura di AstraZeneca. A colmare momentaneamente questo vuoto è intervenuta l’Ungheria, che “regalato” alla Slovenia più di 300.000 dosi di vaccino anglo-svedese.

INCONTRI EUROPEI

Intanto a Oxford si è tenuto giovedì e venerdì l’incontro tra i ministri della Salute del G7. Matt Hancock, segretario alla Salute britannico, ha accolto i colleghi – tra cui il ministro Roberto Speranza – alla Oxford University, dove è stato sviluppato il vaccino AstraZeneca.

Leggi anche: Vaccini per tutti, ma occhio alle regole

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore

Articoli correlati

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore