Fact Checking

Europee: Salvini, Berlusconi, Pisapia, Calenda, Meloni i campioni delle preferenze

Ue

Dalle elezioni europee il leader leghista stravince in tutte le circoscrizioni. Buone le affermazioni personali dei democrat Carlo Calenda e Giuliano Pisapia ma anche della numero uno di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni

Lega vittoriosa e super vittorioso il suo leader, Matteo Salvini, che fa il pieno di preferenze in tutto il Paese, da Nord a Sud isole comprese. È lui il mister preferenze degli italiani in questa tornata elettorale quando le sezioni scrutinate – fonte ministero dell’Interno – sono 15.978 su 15.988, quasi la totalità. Può ritenersi soddisfatta anche Giorgia Meloni, con circa 350 mila preferenze, alla guida della lista di Fratelli d’Italia in tutte le cinque circoscrizioni elettorali. Nel Partito democratico il più votato è Carlo Calenda, primo in lista nel Nord est, seguito da vicino da Giuliano Pisapia, numero uno nel Nord ovest. Decisamente meno buono il risultato dei candidati pentastellati, perlopiù poco noti a livello nazionale, tranne nel caso dell’ex iena Dino Giarrusso che nella circoscrizione Italia insulare è il terzo più votato dopo il solito Salvini e l’ex medico di Lampedusa in lista con il Pd, Pietro Bartolo. Il preferito in Forza Italia, e non poteva essere altrimenti, è ancora una volta Silvio Berlusconi che porta a casa oltre 550 mila preferenze.

LEGA

Scendendo nel dettaglio, il Capitano leghista può giustamente festeggiare vista l’ottima affermazione personale: sfiora i 2,2 milioni di preferenze a partire dalla circoscrizione Nord ovest (681.813), per seguire con Nord est (542.861), Italia centrale (386.866), Italia meridionale (341.224) e Italia insulare (239.026). Non male anche altri candidati del Carroccio come Mara Bizzotto, che nel Nord est si porta a casa oltre 94 mila preferenze, e Angelo Ciocca con poco più di 89 mila nel Nord ovest.

PD

Il Partito Democratico ha espresso un capolista diverso in ogni circoscrizione e si piazza sempre alle spalle di Salvini tranne in Italia meridionale dove viene scalzato da Berlusconi. Ma vediamo con più attenzione: nel Nord ovest l’ex sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, ottiene 260.674 preferenze mentre nel Nord Est l’ex ministro dello Sviluppo economico, Carlo Calenda, 271.198 guadagnando il titolo di mister preferenze del Nazareno. In Italia centrale l’eurodeputata Simona Bonafè raggiunge 120.974 voti personali (e il titolo di peggior capolista del Pd) e in Italia meridionale il magistrato Franco Roberti 143.237. Infine in Italia meridionale a Pietro Bartolo vanno 135.037 preferenze. Capilista a parte, non male anche i risultati dell’ex parlamentare Irene Tinagli con 103.525 nel Nord Ovest e dell’eurodeputato David Sassoli con 88.473 nella circoscrizione Italia centrale.

M5S

La deludente performance del Movimento Cinque Stelle forse va anche addebitata alla scelta dei capilista, perlopiù sconosciuti a livello nazionale con l’eccezione di Dino Giarrusso che infatti si porta a casa 116.776 preferenze nelle Isole. Decisamente meno bene fanno Chiara Maria Gemma (con 83.638 in Italia meridionale), Fabio Massimo Castaldo (con 29.818 in Italia centrale), Eleonora Evi (con 16.674 al Nord ovest) e Marco Zullo (con 15.632 al Nord est).

FORZA ITALIA

Il padre nobile di Forza Italia, Silvio Berlusconi, anche stavolta ci ha messo la faccia e nel suo piccolo può ritenersi soddisfatto sebbene siano lontani i tempi d’oro per il suo partito e per la sua leadership. Nel Nord ovest l’ex Cavaliere ottiene il maggior numero di preferenze (183.263) ma non va male neppure al Sud con 179.622 dove si registra anche la buona performance dell’eurodeputato Aldo Patriciello (79.421). Al Nord est Berlusconi si procura 93.620 preferenze e 90.271 nell’Italia insulare. Non funziona invece il traino del presidente uscente del Parlamento europeo, Antonio Tajani: solo 48.155 preferenze per lui, capolista in Italia centrale.

FRATELLI D’ITALIA

Sorride Fratelli d’Italia e sorride pure la sua leader Giorgia Meloni, capolista ovunque. Nella circoscrizione Italia meridionale prende 123.185 preferenze, al Nord ovest 90.010, al Centro 85.429. Meno bene al Nord est (73.465) e nell’Italia insulare (63.360). Da registrare, al Sud, il buon risultato dell’ex governatore pugliese e ministro del governo Berlusconi Raffaele Fitto con 86.171 preferenze.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore

Articoli correlati

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore