Fact Checking

Il nuovo stadio della Roma? Una grana per la campagna elettorale dei grillini

stadio Roma

Il presidente della squadra giallorossa invita i tifosi a sollecitare un intervento da parte del Comune per il nuovo stadio. Intanto la sindaca Raggi è sempre più cauta e anche Malagò chiede una data certa per la costruzione 

Il presidente della Roma, James Pallotta, ha chiamato a raccolta i tifosi contro l’amministrazione capitolina, rea di temporeggiare sull’avvio della costruzione del nuovo stadio. I supporter giallorossi al momento hanno risposto con un tweet bombing ma non è detto che il Movimento Cinque Stelle non debba ritrovarsi, in campagna elettorale, a fare i conti con questa grana che assume dimensioni via via più rilevanti e che contribuisce a offuscare un mandato, quello della sindaca Virginia Raggi, piuttosto tormentato.

Peraltro il M5S, di solito restio a impegnarsi in progetti rilevanti da un punto di vista economico e che possano destare interesse a molti livelli come accadde con il no alla candidatura della Capitale alle Olimpiadi del 2024, ci ha messo la faccia in questo piano. Il nuovo stadio della Roma peraltro negli ultimi tempi è nella bufera per via del procedimento a carico di varie persone fra cui Luca Parnasi, l’imprenditore che avrebbe dovuto costruire l’impianto nell’area di Tor di Valle, e Marcello De Vito, ex presidente del Consiglio comunale romano, che sono finiti in carcere.

Intanto, da quando è partito ufficialmente il progetto con l’individuazione delle prime aree, sono passati quasi 2.700 giorni. Per completare l’iter mancano ancora alcuni passaggi chiave come l’approvazione della variante urbanistica. Da qui l’iniziativa di Pallotta anche perché la sindaca, che fino a pochi mesi fa continuava a ripetere che lo stadio si sarebbe fatto e che forse l’apertura dei cantieri sarebbe avvenuta entro l’anno, ora appare più cauta: tra l’altro anch’ella è indagata per abuso d’ufficio perché il masterplan dell’impianto è stato pubblicato sul’albo pretorio con il via libera della giunta senza l’esame precedente da parte del consiglio comunale.

COSA HA DETTO PALLOTTA

Il tweet del presidente della Roma sui canali social della squadra è arrivato dopo che i tre tecnici di fiducia inviati da Pallotta per incontrare alcuni rappresentanti del Comune non sono stati ricevuti. “Ho inviato da Boston importanti membri di SDR (la società Stadio della Roma, ndr) sperando in un progresso ma al Comune erano troppo occupati per incontrarli – ha scritto Pallotta che da oltre un anno non si fa vedere in città – . Forse un grande investimento e tanti nuovi posti di lavoro non sono così importanti. Se i tifosi vogliono lo stadio – questo l’appello -, devono sollecitare un intervento”.

Pochi giorni prima Pallotta aveva invece ironizzato sui tempi di realizzazione dello stadio. “Nessuno sa quanto tempo è stato necessario per costruire il Colosseo ma ormai ci siamo vicini” ha affermato il presidente giallorosso a Miami durante lo Sport Decision Makers, summit annuale organizzato da Sport Business, dopo aver sottolineato che “sarà l’impianto più utilizzato in tutta l’Europa meridionale”.

COSA HA DETTO MALAGÒ

Simile contenuto, diverso il tono, nelle dichiarazioni rilasciate un paio di giorni prima dal numero uno del Coni, Giovanni Malagò, che è tornato a chiedere una data certa per la costruzione dello stadio. “Ci sono amministrazioni comunali che pongono meno vincoli o ci sono progetti meno complessi e si taglia prima il traguardo – ha detto a margine della presentazione romana della Race for the Cure -. Io dico che è indispensabile l’obbligatorietà di date certe”. Secondo Malagò per questo fine “l’unica garanzia può essere la candidatura dell’Europeo 2028 perché lì non si scappa”.

IL TWEET BOMBING DEI TIFOSI ROMANISTI

Dopo l’appello di Pallotta c’è stato un “Tweet bombing” da parte dei tifosi della squadra capitolina che hanno inoltrato un messaggio per Raggi, per il consigliere Enrico Stefàno e per l’assessore allo Sport Daniele Frongia. Il “messaggio tipo” inviato dagli utenti romanisti di Twitter è stato questo: “Salve Sindaco, sono un cittadino interessato al lavoro, al verde, alla sicurezza. Auspico che la mia città generi ricchezza da investire in infrastrutture e servizi. La prego di ascoltare la mia voce”.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore

Articoli correlati

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore