skip to Main Content

Vaccini pericolosi per gli over 18? Studio smentisce, ma nel Nord Europa si sospendono

Vaccino Danni Anagrafe Nazionale Vaccini Pericolosi Over 18 Medici Internisti

Secondo alcuni ricercatori statunitensi i casi di miocardite acuta verificati dopo la somministrazione dei vaccini anti-Covid a mRna risultano essere “estremamente rari nella popolazione over 18” e dunque non sarebbero pericolosi

I vaccini sono pericolosi per gli over 18? Per alcuni Paesi del Nord Europa, nel dubbio, meglio sospenderli. La Svezia ha difatti sospeso l’uso del vaccino Moderna contro il Covid-19 per le persone sotto i 30 anni d’età. L’agenzia di salute pubblica ha dichiarato che la sospensione è legata a «segnali di accresciuto rischio di effetti collaterali, come infiammazione del muscolo cardiaco o pericardio», ha affermato l’agenzia, anche se «il rischio di essere colpiti è molto basso», ha precisato. Anche la Danimarca e la Finlandia hanno riferito che le persone al di sotto dei 18 anni non riceveranno più il vaccino Moderna, sempre per precauzione, affermando che i dati raccolti dai Paesi scandinavi mostrano il sospetto di aumentato rischio di infiammazione cardiaca, sebbene il numero di casi sia molto ridotto.

COME MAI NEL NORD EUROPA SOSPENDONO I VACCINI?

“Una ricerca nordica che ha coinvolto Finlandia, Svezia, Norvegia e Danimarca ha indicato che gli uomini sotto i 30 anni di età che hanno ricevuto (il vaccino) Moderna Spikevax hanno un rischio leggermente più elevato rispetto ad altri di sviluppare la miocardite”, ha spiegato il direttore dell’Istituto per la salute e il benessere finlandese, Mika Salminen. La Finlandia, ha aggiunto, somministrerà in via precauzionale il vaccino di Pfizer alle persone in questa fascia di età.

I VACCINI SONO DAVVERO PERICOLOSI PER GLI OVER 18?

Di tutt’altro avviso è però uno studio di coorte condotto negli Usa e basato su una popolazione di quasi 2,4 milioni di persone che hanno ricevuto almeno una dose. Sulla coorte analizzata – composta da over 18, della rete di centri medici Kaiser Permanente Southern California (Kpsc) – l’incidenza di questi eventi rari è stata di 5,8 casi per 1 milione di persone dopo la seconda dose (1 caso per 172.414 soggetti completamente vaccinati). Gli esperti concludono perciò che i casi di miocardite acuta che si sono verificati dopo la somministrazione del vaccino anti-Covid a mRna risultano essere “estremamente rari nella popolazione adulta dai 18 anni in su”.

“Il segnale di aumento della miocardite nei giovani merita ulteriori indagini”, scrivono comunque i ricercatori Anthony Simone e colleghi, nella Research Letter pubblicata in questi giorni sulla rivista ’Jama Internal Medicine’. “Abbiamo valutato l’incidenza della miocardite acuta e gli esiti clinici tra gli adulti dopo la vaccinazione con mRna in un sistema di assistenza sanitaria integrato attivo negli Stati Uniti”, spiegano i ricercatori. Le persone prese in esame sono state vaccinate tra il 14 dicembre 2020 e il 20 luglio 2021. I potenziali casi di miocardite post vaccino sono stati identificati sulla base delle segnalazioni dei medici a un comitato sulle pratiche di immunizzazione e dei ricoveri entro 10 giorni dalla somministrazione del vaccino con una diagnosi di miocardite alle dimissioni. Tutti i casi sono stati giudicati indipendentemente da almeno due cardiologi.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore