skip to Main Content

Andrea Sironi si dimette da CdA di Intesa Sanpaolo, verso presidenza Generali

Andrea Sironi

Andrea Sironi, professore  universitario e presidente di Borsa Italiana, verrà proposto come candidato presidente nella lista per il rinnovo del CdA di Generali

Intesa Sanpaolo ha comunicato che Andrea Sironi ha rassegnato le dimissioni, con decorrenza 28 febbraio 2022, dalla carica di Consigliere di Amministrazione, a seguito della nomina in pari data per cooptazione a Consigliere di Amministrazione di Assicurazioni Generali.

Ieri, infatti, il consiglio di amministrazione di Assicurazioni Generali ha nominato amministratori della società per cooptazione Alessia Falsarone, Andrea Sironi e Luisa Torchia in sostituzione di Francesco Gaetano Caltagirone, di Romolo Bardin (amministratore delegato della Delfin di Leonardo Del Vecchio) e di Sabrina Pucci.

Andrea Sironi, in precedenza componente dei consigli di Unicredit, Cassa Depositi e Prestiti e del London Stock Exchange Group, verrà proposto come candidato presidente nella lista per il rinnovo del CdA che sarà presentata dal consiglio uscente.

Andrea Sironi, Consigliere indipendente, era membro del Comitato per le Operazioni con Parti Correlate e del Comitato Remunerazioni, istituiti all’interno del Consiglio di Amministrazione. Il Consiglio di Amministrazione di Intesa Sanpaolo ha espresso a Sironi “unanime e vivo apprezzamento per il prezioso contributo” e deliberato di non procedere alla cooptazione per la sostituzione del Consigliere uscente, tenuto conto dell’imminente Assemblea degli Azionisti, prevista per il 29 Aprile prossimo, per il rinnovo delle cariche, e di nominare Maria Alessandra Stefanelli a nuovo componente del Comitato Remunerazioni limitatamente al periodo necessario a ricoprire tale posizione fino al predetto rinnovo delle cariche. Non si procederà, invece, all’integrazione del Comitato per le Operazioni con Parti Correlate in quanto già composto da esponenti tutti indipendenti.

CHI È ANDREA SIRONI

Andrea Sironi è professore di Economia degli Intermediari Finanziari presso l’Università Bocconi di Milano, dove ricopre anche il ruolo di Vice Presidente. E’ stato Rettore della stessa Università dal 2012 al 2016. In precedenza ha ricoperto il ruolo di prorettore alle relazioni internazionali e di Dean della Scuola Graduate.

Dal 2014 al 2016 è stato Presidente del CEMS, l’alleanza globale delle scuole di management. Dal gennaio 2016 è Presidente di Borsa Italiana e da ottobre 2016 membro del Consiglio di Amministrazione di London Stock Exchange Group.

In passato è stato visiting scholar presso il Department of Finance della Stern School of Business della New York University e visiting professor presso la Division of Research and Statistics del Federal Reserve Board di Washington e presso il dipartimento di economia di Sciences Po, Parigi. Nel 2013 ha fatto parte del Gruppo di esperti per la valutazione del capitale della Banca d’Italia. Fino a febbraio 2019 è stato membro del CdA di Unicredit Group.

Dal 1989 al 1990 è stato analista finanziario presso la Chase Manhattan Bank di Londra. E’ stato consigliere indipendente di importanti società quotate industriali e finanziarie e consulente di primarie istituzioni finanziarie nazionali e internazionali.

La sua attività di ricerca riguarda principalmente la misurazione e la gestione dei rischi nelle istituzioni finanziarie e la regolamentazione dei mercati e delle istituzioni finanziarie. Ha pubblicato numerosi articoli su riviste scientifiche nazionali e internazionali e numerosi libri italiani e internazionali.

 

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore