Insider

Carlo Sangalli rieletto all’unanimità presidente di Confcommercio

Confcommercio Sangalli

In occasione dell’assemblea tenuta ieri da Confcommercio-Imprese per l’Italia, Carlo Sangalli è stato confermato ancora una volta per il suo quarto mandato alla presidenza fino al 2025

Durante l’assemblea di ieri, Confcommercio-Imprese per l’Italia – in rappresentanza delle oltre 700 mila imprese associate del commercio, del turismo, dei servizi, dei trasporti e logistica e delle professioni – oltre ad aver riconfermato al vertice Carlo Sangalli, ha elaborato un documento contenente gli obiettivi e i settori di intervento prioritari della nuova consiliatura: dalla trasformazione digitale al legame sempre più stretto tra città, terziario, infrastrutture e trasporti, dalla qualità della formazione alla valorizzazione del welfare contrattuale. Sono inclusi anche temi cruciali e di attualità come la sostenibilità, la transizione generazionale, il ruolo dell’Italia nel nuovo scenario europeo e internazionale. L’obiettivo di Confcommercio è quello di avviare una nuova stagione della rappresentanza d’impresa che si basi sui principi di sussidiarietà e partecipazione.

Carlo Sangalli, politico e imprenditore, è laureato in Giurisprudenza. Nasce il 31 agosto 1937 a Porlezza, località lombarda sul lago di Lugano, la sua carriera politica inizia nel 1968 quando viene eletto per la prima volta deputato nelle liste della Democrazia Cristiana, ed è più volte confermato rimanendo alla Camera fino al 1992. È stato Sottosegretario di Stato al Turismo e allo Spettacolo del Governo Andreotti III (31 luglio 1976 – 11 marzo 1978) e Questore della Camera dei deputati dal 9 luglio 1987 al 22 aprile 1992. Tra le sue più importanti tappe in qualità di imprenditore, dal 1995 è Presidente dell’Unione del Commercio del Turismo dei Servizi e delle Professioni della Provincia di Milano e dal 1996 di Confcommercio Imprese per l’Italia Lombardia. Ha ricoperto la carica di vicepresidente della Fondazione Cariplo tra il 1998 e il 2019 e da luglio 2018 è anche Presidente di Unioncamere. Assume la Presidenza di Confcommercio Imprese per l’Italia nel 2006 e alla scadenza del primo mandato, nel 2010 viene rieletto, per acclamazione, fino al 2015 quando viene riconfermato fino al 2020 e ieri, per la quarta volta consecutiva, sempre per acclamazione, è stato nominato ancora una volta Presidente di Confindustria. È inoltre Presidente di 50&Più e Presidente di turno di Rete Imprese Italia dal primo luglio 2017, l’associazione unitaria delle cinque principali organizzazioni di rappresentanza delle piccole e medie imprese e dell’impresa diffusa (Casartigiani, Cna, Confartigianato Imprese, Confcommercio Imprese per l’Italia e Confesercenti), incarico già ricoperto da gennaio a luglio 2013, da maggio a dicembre 2014 e da luglio a dicembre 2015. Già Presidente della Camera di Commercio di Milano, da settembre 2017 è Presidente della Camera di Commercio Metropolitana di Milano Monza Brianza Lodi, nuova realtà nata dall’unione delle tre realtà provinciali precedentemente separate.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore

Articoli correlati

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore