Insider

Che cosa prevede la proposta di legge di Fratelli d’Italia sulla Banca d’Italia

task force

Nazionalizzare Banca d’Italia: è il cuore della proposta di legge che è stata incardinata mercoledì pomeriggio alla Camera, su iniziativa di Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia, che è la prima firmataria

La proposta di legge prevede «l’attribuzione a soggetti pubblici della proprietà» della Banca d’Italia. È stata incardinata in commissione Finanze e la relatrice al provvedimento è un esponente della maggioranza, Francesca Ruggiero, del Movimento Cinque Stelle. D’altronde la nazionalizzazione della Banca d’Italia è uno storico cavallo di battaglia dei 5 Stelle.

ALL’ESAME DELLA COMMISSIONE FINANZE

L’esame in Commissione prenderà il via non prima della prossima settimana, anche se non è stato ancora fissato un calendario dei lavori.

La commissione Finanze ha infatti incardinato un testo presentato già a inizio legislatura da Fratelli d’Italia e “la presidente Ruocco, senza che ci siano state prima interlocuzioni né ufficiose né ufficiali – spiega il deputato Fdi, Marco Osnato – ha assegnato il ruolo di relatore a un’esponente del Movimento 5 Stelle”, Francesca Anna Ruggiero.

“Questo non significa – ha sottolineato Osnato – che entriamo in maggioranza ma mettiamo a disposizione il nostro disegno di legge e se M5S, e anche la Lega, votano il nostro provvedimento siamo solo contenti”.

LA PROPOSTA DI GIORGIA MELONI (FDI)

La proposta di legge a prima firma Giorgia Meloni, punta con due soli articoli a introdurre “Norme per l’attribuzione a soggetti pubblici della proprietà della Banca d’Italia”, con il Mef che acquisisce le quote e le può eventualmente cedere solo ad altri soggetti pubblici.

Il provvedimento è stato presentato il 23 marzo 2018 e assegnato alla commissione Finanze a giugno dello scorso anno.

Ora “la conferenza dei capigruppo ha previsto” il provvedimento nel calendario di Aula “di marzo ed entro la prima meta’ di marzo dovremo esaurire i lavori in commissione”, ha spiegato Osnato, ricordando che nella scorsa legislatura anche il Movimento aveva presentato analoga proposta di legge, a firma “anche del sottosegretario M5S Villarosa, che era presente oggi in commissione”.

L’obiettivo “in ottica sovranista – ha detto ancora il deputato interpellato in proposito – è quella di evitare di correre il rischio che la Banca d’Italia, ora di proprietà di banche private, cada in mano straniere”.

 

estratto di un articolo pubblicato su Start Magazine; qui l’articolo integrale

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore

Articoli correlati

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore