[hfcm id="2"]
skip to Main Content

Chi è Dario Scannapieco, il nuovo amministratore delegato di Cdp

Chi è Dario Scannapieco

Cdp, esce Fabrizio Palermo, voluto dal M5s nel 2018, ed entra Dario Scannapieco, uno dei “Draghi boys”

È arrivata la conferma, come avevamo già anticipato, Dario Scannapieco è ufficialmente il nuovo amministratore delegato di Cassa depositi e prestiti (Cdp). Il suo nome, già circolato nel 2018 e sostenuto dall’allora ministro dell’Economia Giovanni Tria per lo stesso incarico, fu poi accantonato per nominare l’AD uscente Fabrizio Palermo, voluto dal M5s.

Adesso però per Scannapieco, uno dei “Draghi boys”, è arrivato il momento della rivincita e la sua esperienza già parla da sé.

CHI È SCANNAPIECO

Nato a Roma il 18 agosto 1967, Scannapieco ha studiato Economia e Commercio presso la Libera Università Internazionale degli Studi Sociali di Roma (1987-1992) e presso la Harvard Graduate School of Business Administration di Boston (1995-1997) dove ha conseguito il Master in Business Administration (MBA).

È autore di vari articoli sui temi delle privatizzazioni e della Corporate Governance ed è inoltre docente presso l’Università di Roma dove tiene un corso sulla “Corporate Governance nelle imprese statali”.

IL RUOLO NELLA BEI

Attualmente Scannapieco è  il vicepresidente della Bei, l’istituto che fornisce finanziamenti per progetti che contribuiscono a realizzare gli obiettivi dell’Unione europea, sia all’interno che al di fuori dell’Ue. Ha iniziato il mandato il 16 agosto 2007 ed è stato successivamente rinnovato sia nel 2013 che nel 2019. Fu il ministro Tommaso Padoa-Schioppa a chiedergli di andare in Lussemburgo per rappresentare l’Italia presso la Bei.

Gli ambiti di supervisione di Scannapieco comprendono: i finanziamenti alle Pmi e alle midcap, i prodotti per investimenti in capitale di rischio e assimilabili (equity e equity-type), la cooperazione tra la Bei e il Fondo europeo investimenti (Fei), il monitoraggio delle controparti e ristrutturazioni, la cooperazione tra la Bei e il Fei, le operazioni di finanziamento in Croazia, Italia, Malta, Egitto, Israele, Giordania, Libano, Libia, Palestina e Siria.

LE ALTRE ESPERIENZE

In precedenza, Scannapieco ha ricoperto incarichi di rilievo presso il Ministero dell’Economia e delle Finanze italiano: dal 2002 in qualità di Dirigente Capo della Direzione Finanza e Privatizzazioni, e dal 1997 al 2002 quale Consigliere del Direttore Generale.

Ha iniziato la sua carriera nel 1992 presso la Direzione Pianificazione e Controllo Strategico di Telecom Italia S.p.A. Ha fatto parte, inoltre, di numerosi Consigli di Amministrazione e Comitati strategici. Di recente è stato membro di Comitati intergovernativi finalizzati a strutturare l’assetto finanziario e a definire gli aspetti essenziali di due progetti prioritari di reti transeuropee.

Leggi anche: Chi è il nuovo presidente di FS Nicoletta Giadrossi

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore