Insider

Eni, Enel, Poste, Leonardo. Sorprese e conferme nelle liste del Mef per le nomine

nomine

Ecco le conferme e le novità nella partita nomine appena conclusa dei cda di Enel, Eni, Leonardo e Poste Italiane

Le sorprese per la partita nomine appena conclusa riguardano soltanto i presidenti dei cda di Enel, Eni, Leonardo. Confermati infatti gli ad uscenti: Francesco Starace alla guida di Enel, Claudio Descalzi a quella di Eni, Alessandro Profumo a Leonardo e Matteo Del Fante a Poste Italiane. Confermata, unica eccezione, Maria Bianca Farina alla presidenza di Poste.

A presiedere il board di Leonardo è stato indicato Luciano Carta che lascia la presidenza dell’Aise (Agenzia informazioni e sicurezza esterna) e subentrerà a Gianni De Gennaro. L’ex capo della Polizia, alla presidenza dell’ex Finmeccanica dal 2013, potrebbe ora approdare al Quirinale come Consigliere militare del Presidente della Repubblica.

Tra le new entry dei componenti dei cda, spunta il grande ritorno di Federica Guidi, l’ex ministro dello Sviluppo Economico del governo Renzi, che entra a far parte del board di Leonardo. Nel marzo 2016 l’imprenditrice modenese fu costretta alle dimissioni da titolare del Mise, dopo lo scandalo sul conflitto di interessi nell’ambito dell’inchiesta Tempa Rossa.

Infine, tra le novità di questa tornata nomine alla presidenza di Enel arriva Michele Crisostomo, avvocato, che prende il posto di Patrizia Grieco (verso la presidenza di Mps). Alla presidenza di Eni succede ad Emma Marcegaglia, Lucia Calvosa, ordinaria di diritto commerciale all’università di Pisa ed esperta di diritto, da novembre 2014 fa parte del cda della società editrice del Fatto quotidiano, il giornale diretto da Marco Travaglio.

LA PARTITA APERTA ALL’AISE DOPO LA NOMINA DI CARTA

Come sottolineato da Adnkronos, la nomina di Luciano Carta alla presidenza di Leonardo è destinata ad aprire la partita della successione al vertice dell’Aise, di cui il generale di corpo d’armata della Guardia di Finanza è direttore dal novembre 2018. Il numero uno dei servizi segreti dell’Aise è nominato dal presidente del consiglio dei ministri, sentito il Comitato interministeriale per la sicurezza della Repubblica (Cisr). A quanto si apprende, tra le soluzioni ci sarebbe quella di far cadere la scelta su una figura interna all’Agenzia: in questa logica girano in queste ore alcuni nomi, su tutti uno dei vicedirettori, Giovanni Caravelli, generale dell’Esercito. Tra i ‘papabili’ ci sarebbero anche il generale di corpo d’armata dell’Arma dei Carabinieri Angelo Agovino, anche lui vicedirettore e pure lui stimato trasversalmente tra tutte le forze politiche. Tra gli altri nomi che circolano quello del generale dell’Esercito Carmine Masiello, in passato consigliere militare del presidente del consiglio. Non si esclude neppure una figura come quella di Bruno Valensise, del Dis, anche se si preferirebbe lasciarlo alla struttura di piazza Dante per il delicato incarico ricoperto attualmente. Nella rosa dei possibili candidati si fa strada anche il nome dell’ammiraglio Carlo Massagli, consigliere militare del presidente del consiglio.

PROSSIMAMENTE IL TURNO DI TERNA, ENAV E MPS

Attese nei prossimi giorni le nomine invece per i vertici di Terna, Enav e Banca Mps. Secondo Agi, dovrebbero esserci novità per il gruppo elettrico alla cui guida dovrebbe arrivare da Acea Stefano Donnarumma, al posto di Luigi Ferraris. Alla presidenza dovrebbe essere invece nominata Valentina Bosetti, ordinaria di Economia ambientale all’Università Bocconi.
Stesso discorso per l’Enav con Paolo Simioni in pole position per la poltrona di ad e Francesca Isgrò per quella di presidente. Per Banca Monte dei Paschi di Siena, infine, Guido Bastianini dovrebbe essere l’ad indicato dal Mef, azionista al 68% dell’istituto senese, mentre l’ex Enel Patrizia Grieco andrebbe a occupare la presidenza.

LE LISTE DEPOSITATE DAL MEF DI CONCERTO CON IL MISE

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha provveduto a depositare le liste per il rinnovo del consiglio di amministrazione di Poste Italiane e, di concerto con il Ministero per lo Sviluppo economico, le liste per il rinnovo degli organi sociali di Enel, Eni e Leonardo.

ENEL

Con riferimento all’assemblea degli azionisti di Enel S.p.A., convocata per il prossimo giovedì 14 maggio, il Ministero, titolare del 23,585% del capitale, ha depositato la seguente lista per la nomina. del nuovo Consiglio di Amministrazione:

1. Michele Alberto Fabiano Crisostomo
2. Francesco Starace
3. Alberto Marchi
4. Costanza Esclapon
5. Mirella Pellegrini
6. Mariana Mazzucato

ENI

Con riferimento all’assemblea degli azionisti di Eni S.p.A., convocata per mercoledì 13 maggio, il Ministero, titolare del 4,34% del capitale e per il tramite di Cassa Depositi e Prestiti (partecipata all’82,77% dal Mef) di un ulteriore 25,76%, ha depositato la seguente lista per la nomina del nuovo Consiglio di Amministrazione:

1. Lucia Calvosa
2. Claudio Descalzi
3. Ada Lucia De Cesaris
4. Nathalie Tocci
5. Emanuele Piccinno
6. Filippo Giansante

Il nuovo Collegio Sindacale di Eni sarà invece composto dai seguenti nominativi:

1. Marco Seracini
2. Mario Notari
3. Giovanna Ceribelli
4. Roberto Maglio
5. Monica Vecchiati

LEONARDO

Con riferimento all’assemblea degli azionisti di Leonardo S.p.A., convocata per il 13 maggio, il Ministero, titolare del 30,2% del capitale, ha depositato presso la sede della Società la seguente lista per la nomina del nuovo Consiglio di Amministrazione:

1. Luciano Carta
2. Alessandro Profumo
3. Carmine America
4. Pierfrancesco Barletta
5. Elena Comparato
6. Paola Giannetakis
7. Federica Guidi
8. Maurizio Pinnarò
9. Ivana Guerrera
10. Novica Mrdovic Vianello

POSTE ITALIANE

Alla prossima assemblea degli azionisti di Poste italiane S.p.A. convocata invece per il 15 maggio, la lista consegnata dal Mef, titolare del 29,26% del capitale e per il tramite di Cassa
Depositi e Prestiti di un ulteriore 35%, prevede un Consiglio di amministrazione composto dai seguenti componenti:

1. Maria Bianca Farina
2. Matteo Del Fante
3. Bernardo De Stasio
4. Daniela Favrin
5. Elisabetta Lunati
6. Davide Iacovoni

Il Governo intende esprimere un sentito ringraziamento ai Presidenti Patrizia Grieco, Emma Marcegaglia, Giovanni De Gennaro e a tutti i Consiglieri di amministrazione uscenti per il loro
rilevante apporto al raggiungimento degli importanti risultati industriali e strategici ottenuti in questi anni.

CHI È MICHELE CRISOSTOMO, NEO PRESIDENTE ENEL

Classe 1972, laureato in Giurisprudenza presso l’Università di Bari, Michele Crisostomo è specializzato nell’assistenza a banche, imprese di assicurazione e intermediari finanziari, italiani ed internazionali, in relazione ad operazioni sul mercato dei capitali, operazioni di rafforzamento patrimoniale, operazioni di finanza strutturata, derivati, questioni di diritto dei mercati finanziari e di diritto bancario e assicurativo e questioni relative alla disciplina degli abusi di mercato e della trasparenza degli assetti proprietari.

Nel 1997 ha fatto parte della Commissione Nazionale per le Società e la Borsa (Consob), Divisione Intermediari di Milano, come Coadiutore con funzioni di vigilanza in relazione a banche e imprese di investimento.

Da maggio 2009 ha ricoperto il ruolo di Partner Fondatore presso lo Studio Legale Riolo Calderaro Crisostomo e Associati di Milano mentre dal 2003 al 2009 ha lavorato presso lo studio legale Clifford Chance in qualità di Partner. Ha ricoperto il ruolo di Associate presso lo Studio Legale Clifford Chance nella sede di Milano dal gennaio 1998 al mese di aprile 2003.

CHI È LUCIA CALVOSA, NEO PRESIDENTE ENI

Lucia Calvosa, classe 1961, è professore ordinario di Diritto commerciale nell’Università di Pisa, dove si è laureata in giurisprudenza. Nella facoltà di Economia di Pisa, in cui è titolare dei corsi di Diritto commerciale, Diritto commerciale-corso progredito e di Diritto commerciale-società quotate, ha ricoperto in passato anche gli insegnamenti di Diritto fallimentare, di Diritto privato e di Diritto bancario. La neo presidente di Eni è stata Presidente del corso di laurea in Economia e Commercio; è Presidente del Comitato Didattico Scientifico dell’Associazione Ordine Dottori Commercialisti dell’Alto Tirreno; è componente del Collegio dei docenti del Dottorato di ricerca in “Impresa, diritto internazionale e processo”.

È membro del Comitato Scientifico di alcune accreditate riviste giuridiche. È iscritta all’albo degli Avvocati di Pisa dal 1987 e a quello dei Cassazionisti dal 1999 ed esercita la professione forense da oltre trent’anni, occupandosi di questioni specialistiche, giudiziali e stragiudiziali, soprattutto in materia societaria e fallimentare. È stata membro del Consiglio di Amministrazione della Fondazione Teatro di Pisa, nonché del Consiglio di Amministrazione della Fondazione Arpa, del Consiglio di Amministrazione della Camera di Commercio di Pisa e del Consiglio di Amministrazione della Fondazione Pisa (già Fondazione Cassa di Risparmio di Pisa). Dal 2008 al 2011 è stata Presidente della Cassa di Risparmio di San Miniato S.p.A; in tale sua qualità ha rivestito anche la carica di membro del Comitato delle Società Bancarie e di Consigliere di Amministrazione dell’Associazione Bancaria Italiana (ABI). Dal 2011 al 2018 è stata Consigliere di Amministrazione Indipendente di Telecom Italia S.p.A. nonché membro del Comitato Controllo e Rischi, di cui (dal 2014) è stata anche Presidente; dal 2015 al 2017 è stata Consigliere di Amministrazione Indipendente della Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A. e (dal settembre al dicembre 2018) di Banca Carige S.p.A. Dal 2014 è Consigliere di Amministrazione della Società Editoriale Il Fatto S.p.A.; dal 2016 è Consigliere di Amministrazione di Spazio Teatro NO’HMA Teresa Pomodoro.

CHI È LUCIANO CARTA, NEO PRESIDENTE DI LEONARDO

Luciano Carta, classe 1957, è Generale di Corpo d’Armata della Guardia di Finanza. Dal 12 gennaio 2017 ha ricoperto l’incarico di Vice Direttore dell’Agenzia Informazioni e Sicurezza Esterna (AISE). Il 21 novembre 2018, il Presidente del Consiglio dei Ministri lo ha nominato Direttore della stessa Agenzia.

Nel maggio 1979, quale Ufficiale addetto, presta servizio presso la Sezione mobile legionale Catanzaro, dove in agosto ottiene l’incarico di Comandante. Dal 17 luglio 1981 comanda la Sezione operativa della Compagnia Cagliari e, dal 25 agosto 1985, la 4° Compagnia Genova. Nel 1983 consegue la laurea in Giurisprudenza presso l’Università degli studi di Cagliari. Successivamente frequenta il 20° Corso Superiore Scuola di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza (1991-1992). Seguono la laurea di primo livello in Scienze della sicurezza economico finanziaria presso l’Università di Tor Vergata (2003); specialistica in Scienze della sicurezza Economico finanziaria (Università di Tor Vergata, 2004); e in Scienze politiche presso l’Università degli Studi di Trieste.

Dal 15 settembre 1993 è Capo Ufficio Operazioni del Nucleo Regionale di Polizia Tributaria a Milano. Promosso tenente colonnello, da gennaio 1994 a luglio 2002 ricopre l’incarico di Capo ufficio Stampa del Comando Generale, assumendo altresì l’incarico di Direttore Responsabile della “Rivista della Guardia di Finanza” e del periodico “Il finanziere”, unitamente all’incarico di membro del consiglio d’amministrazione per l’ente editoriale del Corpo, con funzioni di rappresentante legale dello stesso.

A luglio 2002 è nominato Comandante del Comando provinciale a Livorno, e nel 2005 Comandante del Comando regionale Emilia Romagna a Bologna.

Promosso Generale di Divisione, regge il Comando Tutela dell’Economia.È nominato Comandante della Scuola di Polizia Tributaria di Ostia e successivamente Capo di Stato Maggiore del Comando Generale della Guardia di Finanza. Dal 1° luglio 2014, con il grado di Generale di Corpo d’Armata, assume il Comando Interregionale Italia Nord Occidentale a Milano. L’anno successivo quello dei Reparti Speciali a Roma. A giugno 2016 è nominato Ispettore per gli Istituti d’Istruzione.

CHI È MARIA BIANCA FARINA, NEO PRESIDENTE DI POSTE ITALIANE

Romana, classe 1941, Maria Bianca Farina è Presidente del Consiglio di Amministrazione di Poste Italiane da aprile 2017. Laureata in Economia e Commercio presso l’Università “La Sapienza” di Roma. Cavaliere al Merito del Lavoro.

Dal giugno 2017 ricopre la carica di Presidente di Poste Vita e Poste Assicura, di cui è stata Amministratore Delegato dal 2007 al 2017, e dal dicembre 2017 la carica di Presidente della Fondazione Poste Insieme onlus. Da dicembre 2015 è Presidente di ANIA e dal 2016 Presidente della Fondazione ANIA. Vice Presidente del Consiglio Direttivo della FEBAF (Federazioni delle banche, delle assicurazioni e della finanza).

Dal 2017 fa parte del Consiglio di Amministrazione dell’Ospedale Bambin Gesù ed è inoltre Consigliere di Amministrazione di “Save the Children”. Dal 2014 è membro del Consiglio Direttivo dell’AIF, l’Autorità di Informazione Finanziaria e di Vigilanza della Santa Sede, con nomina di Papa Francesco. Revisore Ufficiale dei Conti, ha ricoperto e ricopre incarichi in diversi Consigli di Amministrazione e Collegi Sindacali in qualità di Presidente o di membro.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore

Articoli correlati

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore