Insider

L’Italia torni alleato forte di Germania e Francia. Parola di Enrico Letta

Enrico Letta ha usato tre concetti chiave: sostenibilità, umanesimo tecnologico e visione con i quali la Fondazione intende contribuire a costruire analisi e risposte concrete rispetto ai grandi temi della politica attuale.

La Fondazione Merloni in occasione dell’Unesco Conference 2019 organizzerà due giorni a Fabriano in cui presenterà gli indirizzi delle attività su quattro focus di attualità: i cambiamenti climatici, i divari dello sviluppo tra regioni dell’Adriatico, le elezioni europee e i progetti Save The Apps. Tra gli interventi previsti quello di Romano Prodi, Antonio Tajani ed Enrico Letta. Proprio quest’ultimo in veste di Presidente del Comitato Scientifico della Fondazione Merloni ha presentato a Roma, nell’ambito di una conferenza stampa, l’iniziativa.

CRITICHE SULLE POSIZIONI EUROPEE DEL GOVERNO

L’ex premier ha avuto modo anche di esprimere una serie di considerazioni sul momento attuale, alla vigilia delle elezioni europee. Riguardo alle istituzioni europee Letta si è detto preoccupato per la posizione del governo che sembra più interessato ad avere la titolarità di una Commissione che incidere su decisioni come la nomina del Presidente della Commissione o della Bce, per la quale auspica una scelta di continuità con Mario Draghi.

Il presidente Letta avverte la necessità di un cambio di direzione della politica industriale, tema che va posto come cardine dell’agenda europea per la prossima legislatura. “Occorre un fronte comune con Stati come la Germania e la Francia al fine di fare crescere campioni europei, in grado di competere con le altre potenze quali Korea, Stati Uniti e Cina”.

Ed ancora, vede l’Italia allontanarsi dai partner storici quali Francia, Germania e Spagna ed avvicinarsi a Paesi come la Polonia e l’Ungheria per parlare di muri e non di sviluppo.

PLAUSO PER ACCORDI CON I PAESI DELL’ASIA

Letta ha apprezzato, invece, l’indirizzo intrapreso dal Governo Conte in materia di accordi commerciali con i paesi dell’Est. A confermarlo l’appuntamento in Vietnam per il prossimo 5 e 6 giugno, quando il premier Conte volerà ad Hanoi insieme a Letta e all’associazione Italy Asean per un’iniziativa che vede coinvolte centinaia di imprese italiane.

Plaude alla scelta del governo di rivolgersi all’Asia che Letta vede come una scelta europea. “Io ricordo che in questi ultimi mesi tutti i grandi accordi commerciali che l’Europa ha chiuso sono stati con l’Asia”. Giappone, Singapore, Vietnam, Corea e poi ancora Indonesia e Malesia. “È naturale e molto intelligente che l’Europa si stia rivolgendo verso est. Ed è molto intelligente che l’Italia faccia lo stesso. Non vedo una contraddizione rispetto a quello che sta facendo l’Italia aprendo a est e la strategia europea”.

LE FONDAZIONE MERLONI ALL’UNESCO CREATIVE CONFERENCE 2019

Il Presidente della Fondazione, Francesco Merloni ha dichiarato “di essere orgoglioso per lo spessore dell’agenda che si è prefissata il Comitato Scientifico della Fondazione per dare un rinnovato impulso alle attività messe in campo negli scorsi anni e per la possibilità di essere protagonisti di un evento straordinario come l’Unesco Creative Cities Conference”.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore

Articoli correlati

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore