Insider

Rezza: nessun cambiamento su richiamo AstraZeneca

richiamo Astrazeneca
Gianni Rezza

Non ci sono evidenze di eventi avversi a seguito del richiamo con AstraZeneca, quindi come seconda dose continuerà a essere inoculato il medesimo siero

«Per il vaccino AstraZeneca per ora non cambia nulla e non sono state prese decisioni diverse rispetto alle ultime settimane e rispetto al pronunciamento Ema. Dunque per AstraZeneca non cambia nulla perché non ci sono evidenze di eventi avversi con la seconda dose». Lo ha detto il direttore della prevenzione del ministero della Salute, Gianni Rezza, in conferenza stampa al ministero della Salute, mettendo dunque un punto – si spera definitivo – circa il valzer di ipotesi sul fatto che convenisse effettuare la seconda dose del richiamo con un siero diverso da quello AstraZeneca per chi lo abbia ricevuto come prima dose.

Leggi anche: Fimmg: “Vaccinazioni, medici di base ostacolati, pronti a stato agitazione”

Intanto, AstraZeneca, nonostante i tanti inciampi, soprattutto comunicativi, iniziali, rende noto il raddoppio del suo utile netto nel primo trimestre a 275 milioni di dollari con le vendite del siero anti Covid. Il laboratorio, che rivela per la prima volta il giro d’affari del vaccino, ha registrato un utile netto di 1,56 miliardi di dollari nei primi tre mesi dell’anno. Astrazeneca ha inoltre beneficiato di un aumento delle vendite dei nuovi trattamenti, in particolare in oncologia, una delle sue specialità.

 

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore

Articoli correlati

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore