skip to Main Content

Art bonus, cos’è e come accedervi

Aici Art Bonus

Franceschini: «Da Art Bonus 600 milioni di privati a favore dei beni pubblici. Incentivare il mecenatismo»

«Fino al 2014 c’è stata la stagione dei tagli giustificata dell’infelice slogan “con la cultura non si mangia. Dopo, questa linea si è invertita. Le risorse del ministero per il patrimonio culturale sono più che raddoppiate». Così il ministro della Cultura Dario Franceschini, in apertura degli Stati generali della cultura parlando non solo dei fondi del PNRR, ma anche della legge sull’Art bonus del 2014 (65% di credito fiscale per chi fa una donazione per un museo o un’opera d’arte) citata a mo «di esempio che ha funzionato». Sono arrivati oltre 600 milioni di euro dai privati con donazioni piccole e grandi. «Sono episodi virtuosi, ma ancora pochi». A tal proposito «servono esempi come quelli di Della Valle che quando ancora non c’era l’art bonus mise 25 milioni per il Colosseo. E anzicché da applausi fu accolto da molta diffidenza»

COS’È L’ART BONUS

E’ un credito d’imposta per le erogazioni liberali in denaro a sostegno della cultura e dello spettacolo. Il D.L.83/2014 in L.106/2014 ha introdotto il suddetto credito d’imposta, quale sostegno del mecenatismo a favore del patrimonio culturale.
Chi effettua erogazioni liberali in denaro per il sostegno della cultura, come previsto dalla legge, potrà godere di importanti benefici fiscali sotto forma di credito di imposta.

Soggetti a cui spetta l’Art Bonus:

  • Persone fisiche che NON svolgono attività d’impresa: dipendenti, pensionati, titolari di reddito autonomo, titolari di redditi di fabbricati
  • Enti che NON svolgono attività d’impresa:
  • enti non commerciali;
  • società semplici
  • Titolari di reddito d’impresa:
  • imprenditori individuali;
  • società ed enti che svolgono attività commerciale;
  • stabili organizzazioni

Le erogazioni liberali effettuate in denaro che danno diritto al credito di imposta devono essere riferite ai seguenti interventi:

  • Interventi di manutenzione, protezione e restauro di beni culturali pubblici
  • Sostegno degli istituti e dei luoghi della cultura di appartenenza pubblica, delle fondazioni lirico sinfoniche e dei teatri di tradizione.
  • Realizzazione di nuove strutture, il restauro e il potenziamento di quelle esistenti di enti e istituzioni pubbliche che senza scopo di lucro svolgono esclusivamente attività nello spettacolo.
  • Erogazioni liberali effettuate direttamente a favore di concessionari o affidatari dei beni oggetto di interventi di manutenzione, protezione e restauro dei beni stessi.

Le erogazioni liberali possono essere elargite esclusivamente in favore del patrimonio di proprietà pubblica. Sono quindi esclusi dall’Art bonus e dal credito di imposta agevolato le erogazioni liberali effettuate  in favore di un bene culturale, se questo è di proprietà privata anche senza fini di lucro, compresi gli enti ecclesiastici civilmente riconosciuti. In tali ipotesi restano applicabili le disposizioni già previste dal TUIR.

Modalita’ di fruizione dell’Art Bonus:

  • Persone fisiche ed enti che non svolgono attività d’impresa ⇒ In dichiarazione dei redditi (prima quota annuale nella misura di 1/3 dell’importo maturato nella dichiarazione dei redditi relativa all’anno in cui è stata effettuata l’erogazione liberale)
  • Titolari di reddito d’impresa  ⇒ In compensazione (prima quota annuale nella misura di 1/3 a partire dal primo giorno del periodo di imposta successivo a quello di effettuazione delle erogazioni liberali)

Adempimenti dei soggetti che effettuano le erogazioni liberali

  • Effettuare i pagamenti delle erogazioni liberali in denaro ESCLUSIVAMENTE mediante bonifico bancario (Il Comune di Genova  non riceve donazioni tramite gli altri mezzi di pagamento quali ufficio postale, carte di credito, di debito e prepagate, assegni bancari e circolari), secondo le istruzioni riportate nella sezione “Come donare”.
  • I Bonifici non potranno essere inferiori a € 20,00 .

Conservare la ricevuta del bonifico con l’indicazione della causale Art Bonus seguita da “sottoconto 200. Art Bonus L. 106/2014 – Erog.  liberale per Comune di Genova per [descrizione intervento]”, secondo le

istruzioni riportate nella sezione “Come donare”

Adempimenti dei soggetti beneficiari delle erogazioni liberali

  • Comunicazione pubblica mensile dell’ammontare delle erogazioni liberali ricevute e del loro utilizzo:
  • Nelle schede dedicate ai singoli interventi
  • sul portale www.artbonus.gov.it

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore