Italia

Chi sono Francesca Bria ed Enrico Resmini che guideranno il Fondo Cdp-Invitalia per le start up

Cdp Invitalia

Nasce Cdp Venture Capital Sgr, 70% Cassa e 30% Invitalia. L’obiettivo è di investire 1 miliardo di cui 200 mln da Invitalia, 300 mln dal Mise e il resto dalla Cassa

Diventa operativo il Fondo nazionale innovazione figlio di Cassa depositi e prestiti e di Invitalia, l’Agenzia nazionale per gli investimenti e lo sviluppo controllata dal ministero dell’Economia e delle Finanze. A sorridere sono le start up del Paese per cui verrà messo a disposizione 1 miliardo. Per mettere in moto l’operazione il Fondo è diventato Cdp Venture Capital Sgr, controllato al 70% da Cdp Equity e al 70% da Invitalia. Nominato il nuovo consiglio d’amministrazione con Francesca Bria presidente ed Enrico Resmini amministratore delegato e direttore generale. Del board fanno parte anche Pierpaolo Di Stefano, Marco Bellezza, Isabella de Michelis di Slonghello, Lucia Calvosa, Antonio Margiotta, Andrea Francesco Cardaone e Sergio Luciano Buonanno.

COSA FARÀ VENTURE CAPITAL SGR

La sgr, come spiega una nota del gruppo, agirà attraverso fondi di venture capital che devono essere costituiti e avrà il compito di stimolare tutte le fai degli investimenti delle start up. L’obiettivo è quello di “ampliare gli investimenti diretti e indiretti,, favorendo anche la nascita di nuovi gestori, che investano in start up nelle varie fasi di sviluppo; promuovere la nascita di nuovi strumenti di investimento che facilitino ad esempio i processi di trasferimento tecnologico dalle università o istituti di ricerca; sostenere la crescita complessiva del mercato del Venture Capital, anche creando momenti di condivisione ed educazione; favorire il contatto tra le start up e le aziende partecipate dal gruppo Cdp, ampliando le opportunità di sbocco a clienti e mercati per le nuove imprese”.

Cdp Venture Capital Sgr e il Fondo italiano di investimento che si occupa di private equity e debt sono le due sgr del Piano industriale 2019-2021 presentato dall’amministratore delegato della Cassa, Fabrizio Palermo, a dicembre 2018.

CHI È IL PRESIDENTE FRANCESCA BRIA

Francesca Bria, romana, 42 anni, è laureata in Scienze sociali e ha un master in e-business. In passato ha ricoperto ruoli importanti nella ricerca a livello europeo e mondiale, è stata assessore alla tecnologia e Innovazione digitale a Barcellona con la sindaca Ada Colau e consulente dell’agenzia per l’innovazione del Regno Unito. Attualmente è senior advisor digital cities all’Onu, collabora con la Commissione europea sul tema delle smart city ed è membro dell’Internet of Things Council.

“Sono lieta di annunciare la nomina a Presidente del Fondo Innovazione di recente creazione – ha scritto su Twitter -. Una grande sfida per aiutare a trovare, coltivare e valorizzare progetti ambiziosi e trasformativi all’avanguardia dell’innovazione digitale e della sostenibilità”.

CHI È L’AMMINISTRATORE DELEGATO E DIRETTORE GENERALE ENRICO RESMINI

Nato ad Oakland, negli Stati Uniti, 51 anni, Enrico Resmini ha una laurea in Ingegneria aeronautica al Politecnico di Milano e un master in Business Administration. Nel 1995 è entrato in McKinsey&Company Italy dove – dal 2005 – ha ricoperto il ruolo di partner. Nel 2012 l’approdo in Vodafone – all’epoca guidata da Vittorio Colao – dove è stato Direttore Residential e poi dal 2014 Direttore Ultrabroadband, Wholesale and Strategy per l’Italia e in seguito presidente della Fondazione. Da gennaio 2019 è partner del network EY.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore

Articoli correlati

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore