Italia

Il digitale non annullerà il punto vendita fisico

Non solo tecnologia per i nuovi store ma anche sostenibilità e nuove occasioni di consumo. Pubblichiamo l’articolo di Maria D’Amico per il numero di gennaio di Start Magazine

Il futuro della distribuzione è sempre più tecnologico e le soluzioni innovative stanno cambiando store, negozi e catene distributive per rendere unica la shopping experience.

LA TECNOLOGIA STA CAMBIANDO LA SHOPPING EXPERIENCE

Come ad esempio le tecnologie di prossimità, il cui successo è dovuto alla rivoluzione portata da Apple con gli iBeacon; un sistema di proximity messaging che riesce a individuare e localizzare lo shopper, aprendo le porte a nuove prospettive in termini di loyalty e personalizzazione dell’offerta.

Anche lo scanning facciale, tecnologia molto interessante, permette di personalizzare al massimo le comunicazioni pubblicitarie e le offerte agli specifici utenti per attuare strategie più tailored con i propri clienti e consumatori. Tra le tecnologie non invasive già applicate e utili il Wearable, tecnologia indossabile molto preziosa per studiare e analizzare l’acquirente senza generare troppo disturbo allo stesso.

VENDITA SOLUZIONI, NON SOLO PRODOTTI

Il mondo delle imprese deve innovare migliorando la quotidianità delle persone e quindi orientandosi su una vendita di soluzioni, non solo prodotti. Per far questo dobbiamo ascoltare attentamente il cliente e poi dargli quello che ancora non ha chiesto. Con i nostri prodotti regaliamo tempo ai nostri consumatori offrendo qualità negli ingredienti, varietà e immediatezza nell’utilizzo. La nostra risposta incontra i gusti di tutti coloro che vogliono seguire sempre più un’alimentazione ricca di proteine vegetali, sposando il concetto del “ready to eat”, il gusto e il benessere che sposa l’alta qualità dei nostri prodotti preparati come a casa, secondo ricette riprese dalle tradizioni regionali italiane, e che permettono di preparare un piatto in pochi secondi anche fuori casa.

Si può essere innovativi anche puntando sulla sostenibilità ed è quello che abbiamo fatto con i nostri Vasi D’Autore, limited edition di alcune delle nostre proposte, pensate come un esclusivo oggetto d’arte contemporanea. L’edizione 2018 è stata affidata a Mario Consiglio, un artista eclettico, che ha reinterpretato le capsule rendendo omaggio al target raggiunto dall’Azienda per i cinquant’anni dalla sua fondazione.

I vasi hanno la particolarità di avere una doppia vita: una volta terminato il prodotto, infatti, i vasi rivivono in diverse forme, diventando di volta in volta un pratico contenitore in cui riporre spezie, caffè o zucchero, un recipiente in cui custodire ricordi o un elegante oggetto di design, nel rispetto della sostenibilità. Alla sfida della trasformazione digitale siamo attenti e rispondiamo con un approccio dinamico sui canali digital sui quali coinvolgiamo i consumatori, attuali e potenziali. Il digital è per noi uno strumento per crescere, ascoltare e condividere argomenti e consolidare relazioni. L’integrazione tra online e offline impegna comunque i retailer e le industrie a collaborare tra di loro per costruire nuove relazioni con i clienti. È l’omnicanalità l’obiettivo comune per adeguare la shopping experience, offrendo percorsi multicanale capaci di “traghettare” il consumatore verso il valore di marca. Anche se il protagonista sembra essere il digitale, a nostro avviso il punto vendita non scompare perché il negozio fisico è fondamentale proprio per creare legami e relazioni umane coi propri clienti. Naturalmente lo store continuerà sempre più ad essere integrato e fortificato per mezzo di attività digitali in grado di offrire un’esperienza piena, appagante e soddisfacente: store esperienziali, showroom, marketing sensoriale.

RIPENSARE I FORMATI DISTRIBUTIVI

Anche i format distributivi dovranno essere pensati per essere sempre più strumento per creare legami sempre più forti con il consumatore. Alcuni formati di vendita, intercettano i clienti nei loro spostamenti, si pensi al retail presso le gallerie delle stazioni ferroviarie o al supermercato sulla strada di casa. Crediamo molto a questo formato e per questo abbiamo studiato per l’Aeroporto Internazionale di Napoli Capodichino una brandizzazione di un bar/ristorante situato nell’area partenze per tutto il periodo estivo fino ad ottobre.

Tutto, dall’arredo al menù, richiama il colore che ci identifica, il verde, protagonista anche del nostro claim “il verde che ci unisce”. Nell’attesa di partire per un viaggio di lavoro o al rientro dalle vacanze, fino ad ottobre sarà possibile rilassarsi al Cocktail Bar su comodi pouf e tavolini da noi brandizzati dall’originale forma con tanto di capsula di design, ispirati proprio ai Vasi d’Autore.

VIVAVICIZZARE GLI STORE

Altri sistemi di offerta implicano che sia il consumatore a scegliere di raggiungere il punto vendita. La scelta ricade naturalmente oltre che sulla vicinanza e sull’attrattività dei servizi anche sulle offerte, sui prezzi più contenuti e sulla profondità e ampiezza dell’assortimento. Per vivacizzare scaffali spesso troppo impersonali e facilitare la ricerca dell’assortimento proponiamo ai nostri partner della distribuzione l’esposizione del prodotto per brand, materiale pop identificativo per velocizzare e migliorare la visibilità dei prodotti. Consigliamo anche l’esposizione in cross category per stimolare le nuove occasioni di consumo e durante le attività speciali nel banco gastronomia con espositori da tavolo.
Tutti questi accorgimenti legati tra di loro in maniera sinergica ci permettono di instaurare un legame forte e duraturo con i clienti attuali e potenziali.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore

Articoli correlati

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore