skip to Main Content

I giornali di oggi, giovedì 26 gennaio

Informazione

Le parole di Biden sull’invio di armi in Ucraina, la riforma della giustizia, lo sciopero dei benzinai, l’elezione del vicepresidente del Csm, sono solo alcuni dei temi sulle prime pagine di oggi. La rassegna

CORRIERE DELLA SERA

“Noi uniti, più armi a Kiev”, apre il maggiore quotidiano nazionale. “Biden sente gli alleati e ringrazia l’Italia. Meloni: «Forte coesione, assistenza a 360 gradi»”, si legge nel sottotitolo.

Tema che torna anche nel fondo a firma di Paolo Mieli, intitolato “Un fronte che resiste”. “Non è vero che con il discorso ieri sera del presidente americano Biden e la decisione congiunta di Stati Uniti ed Europa di inviare in Ucraina alcune decine di carri armati di nuova generazione si sia saliti di un gradino sulla scala che porta alla guerra mondiale”, scrive Mieli.

In spalla spazio all’elezione del vicepresidente del Consiglio Superiore della Magistratura (“Pienelli, scelto dalla Lega è vicepresidente del Csm”).

Nella stessa sezione spunta l’ipotesi di proroga del Superbonus per le villette. “Villette, proroga del Superbonus”, titola Andrea Ducci.

LA REPUBBLICA

“L’Italia garantisce lo scudo a Kiev” titola in apertura il quotidiano Gedi. “Usa e Germania confermano l’invio dei tank in Ucraina. Roma manda gli anti-missili”, si legge nel sottotitolo.

“La strettoia di Biden” è il  titolo del commento a firma di Gianni Riotta.

“Ai prof salari variabili” si legge nel taglio medio, con riferimento alle proposte del ministro dell’Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara.

Nel taglio medio torna il tema giustizia. “Csm, Pinelli vicepresidente. È il primo di destra. Plenum spaccato”, è il titolo.

Tanti i temi nel fondo, dalla politica (“Con Rampelli FdI scopre il veleno delle correnti” e “Le vecchie radici che legano Meloni” al caso di Giulio Regeni (“Perché servono parole di verità”).

LA STAMPA

“Subito le armi o vince Putin”, titola il quotidiano torinese in apertura.

Nel fondo domina il tema giustizia. “Csm, la spunta la Lega. Pinelli vicepresidente”, titola Giuseppe Salvaggiuolo.

Subito sotto spicca l’intervista di Andrea Malaguti a Piercamillo Davigo, ex magistrato (“Davigo contro Nordio: Sulle intercettazioni smetta di mentire”).

“Ergastolo ostativo. Pilato in Cassazione” è il titolo del commento di Francesco Grignetti. “Che possiamo dire quando la Cassazione decide di non decidere su questione urgentissime quali la sorte di Cospito, l’anarchico sottoposto al  carcere duro?”, scrive Grignetti.

In spalla, spazio al tema della memoria degli orrori della Shoah. “I timori della Segre e quella fretta social che diventa noia di fronte alla Shoa”, è il titolo di Concita De Gregorio.

IL SOLE 24 ORE

“Borse e spread vanno sull’ottovolante. Pesano i timori per la confusione Bce” titola in apertura il quotidiano di Confindustria.

Il secondo titolo è dedicato alla nuova norma europea sull’efficienza energetica degli edifici (“Case green, esenti palazzi storici e seconde abitazioni”).

Nel taglio alto spazio all’Economia, tema che torna in due articoli. “Legarde oracolo: serve tornare all’effetto Ulisse” e “Prezzi in calo per l’energia: la Germania allontana la recessione”.

A centro pagina si parla degli incassi pubblicitari del Festival di Sanremo (“Festival di Sanremo, la Rai ha già vinto con gli spot: la raccolta vola a 50 milioni”).

Tanti i temi in spalla, dall’invio delle armi in Ucraina (“Biden: all’Ucraina arrivano i tank, ma non è un attacco contro la Russia”) agli incentivi alle imprese (“Vestager (Ue): aiuti di Stato mirati a settori strategici”), passando per il ritorno delle quotazioni (“Verso la Borsa Lottomatifca ed EuroGroup Laminations”.

IL FOGLIO

“L’Occidente si difende così” è il titolo in apertura del quotidiano diretto da Claudio Cerasa. “Niente balle. L’arrivo dei carri armati in Ucraina ha soltanto una funzione: respingere l’aggressione di Vladimir Putin, il regista della guerra e della sua continua escalation”, si legge nel sottotitolo.

“Cento di questi cento giorni. Un giudizio sui primi tre mesi di Meloni, con quel che manca a un governo non spaventoso per essere promettente” è il secondo titolo in evidenza.

“Il Csm va a destra, ma è quella di Salvini. Sinistra nel pallone” è il titolo del fondo, dedicato all’elezione di Fabio Pinelli a vice-presidente del Consiglio Superiore della Magistratura.

Subito sotto spazio all’Energia con “L’altro Piano Mattei”. E poi “Fratelli di pancia”, che richiama al “nuovo difficile rapporto della destra con la pancia del paese”.

DOMANI

“Salvini e Berlusconi hanno provato a fermare l’invio delle armi a Kiev”, apre il quotidiano diretto da Stefano Feltri.

“Biden parla con Scholz, Macron e Meloni: dice che l’Italia sta mandando artiglieria in Ucraina. Ma mentre Stati Uniti e Germania spediscono i carri armati, Lega e Forza Italia minano l’unità del fronte anti Putin”, scrive il direttore.

Protagonista del titolo a centro pagina è sempre il Presidente degli Stati Uniti d’America (“Biden rinnova l’impegno dell’alleanza per l’Ucraina”).

“Al momento la destra naviga in acque tranquille. L’unica, relativa incognita riguarda Forza Italia”, scrive il politologo Piero Ignazi nel fondo (“Il problema Forza Italia per la maggioranza di centrodestra”).

“Così il governo prova a rilanciare la nuova speculazione edilizia”, titola Stefano Iannacone nei “Fatti”.

L'”Analisi” è affidata a Giovanna Faggionato, che titola “Gli investitori attivisti smascherano le operazioni illecite dei miliardari”.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Back To Top