Italia

Coronavirus. La IMA di Alberto Vacchi produrrà macchine per fabbricare mascherine

Alberto Vacchi

Accordo con il Commissario straordinario per il coronavirus dell’Emilia-Romagna e Ima, la società guidata da Alberto Vacchi, per lo sviluppo e la fornitura di 25 macchine per il confezionamento di mascherine chirurgiche anti Covid-19

Il colosso bolognese del packaging Ima consegnerà 25 macchine per il confezionamento di mascherine chirurgiche monouso tra giugno e agosto. Il gruppo, che ha sede a Ozzano dell’Emilia in provincia di Bologna, ha firmato infatti un accordo con il commissario straordinario per l’emergenza coronavirus in Emilia-Romagna.

“Si tratta di un importante sviluppo tecnico che conferma, ancora una volta, la grande flessibilità industriale e di engineering che caratterizza il nostro Gruppo e, più in generale, i produttori italiani di macchine automatiche” ha sottolineato il presidente, Alberto Vacchi. “In questo momento di grande incertezza generale ritengo che questo risultato sia uno dei tanti punti di partenza per affrontare con ottimismo le prossime fasi dell’epidemia ed un auspicabile ritorno a una situazione normalizzata”.

IMA SPA

Fondata nel 1961, IMA S.p.A. è a capo di un gruppo leader mondiale nella progettazione e produzione di macchine automatiche per il processo e il confezionamento di prodotti farmaceutici, cosmetici, di tè, caffè ed alimentari.
La rete di vendite del gruppo copre circa 80 paesi, con 45 stabilimenti di produzione (in Italia, Germania, Francia, Svizzera, Spagna, Regno Unito, Stati Uniti, India, Malesia, Cina e Argentina), uffici di rappresentanza in Europa centro-orientale e più di 50 agenzie.
Il capitale sociale è pari a Euro 22.470.504,68 e i principali azionisti sono SO.FI.M.A. Società Finanziaria Macchine Automatiche S.p.A. con il 66,9% di voto e Hydra S.p.A. con il 3%.

CHI È IL PRESIDENTE ALBERTO VACCHI

Nato a Bologna, classe 1964, laureato in Giurisprudenza, Alberto Vacchi, ricopre la carica di Amministratore Delegato di IMA S.p.A. dal 1996 e quella di Presidente del Consiglio di Amministrazione dal 2007. Rappresenta la continuazione dell’impegno della famiglia Vacchi, socio di riferimento, per l’affermazione della IMA S.p.A. nei mercati mondiali. Il 7 giugno 2011 è stato eletto Presidente di Unindustria Bologna per il quadriennio 2011-2015. L’Assemblea generale di Unindustria Bologna, riunitasi l’8 maggio 2015, ha rinnovato la fiducia al Presidente Alberto Vacchi confermandolo alla guida del processo di fusione con Confindustria Modena e Unindustria Ferrara, per il biennio 2015-2017. Confindustria Emilia è stata costituita il 3 maggio 2017. Vacchi è stato eletto Presidente di Confindustria Emilia per il primo biennio. È stato membro del Consiglio Direttivo di UCIMA (Unione Costruttori Italiani Macchine Automatiche per il Confezionamento e l’Imballaggio) per il periodo 2013-2016.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore

Articoli correlati

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore