Manovra, tutti i punti (aspettando reddito di cittadinanza e riforma Fornero)

Policy Maker

Notizie e commenti da e per chi prende decisioni

Italia

Manovra, tutti i punti (aspettando reddito di cittadinanza e riforma Fornero)

Manovra, tutti i punti (aspettando reddito di cittadinanza e riforma Fornero)

La manovra esce dalla lunga maratona della commissione Bilancio per arrivare già stasera in Aula alla Camera. Atteso anche un maxi-emendamento del governo che sarà illustrato dai relatori Silvana Comaroli (Lega) e Raphael Raduzzi (M5S)

Una montagna (di emendamenti) ha prodotto poco più di un topolino. La manovra esce dalla lunga maratona della commissione Bilancio per arrivare già stasera in Aula alla Camera, ma sapendo che il lavoro fatto, con numerosi stop&go che hanno causato ritardi, in realtà è stato poco più che interlocutorio e che la legge di Bilancio sarà modificata nei suoi provvedimenti principali, a partire dalla quota 100 sulle pensioni e dal reddito di cittadinanza, nel passaggio al Senato, al termine del confronto con l’Unione europea. Atteso in Aula a Montecitorio anche un maxi-emendamento del governo che sarà illustrato dai relatori Silvana Comaroli (Lega) e Raphael Raduzzi (M5S) prima che l’esecutivo ponga la questione di fiducia sul provvedimento.

Pur essendo modifiche a temi non centrali, la commissione ha approvato una serie di emendamenti di rilievo che vanno dalle assunzioni nei centri per l’impiego a quelle nella scuola fino allo scudo anti-spread, recuperato dal dl fisco, e alle misure fiscali come il taglio dell’Imu sui capannoni. Ecco i provvedimenti principali.

4.000 ASSUNZIONI NEI CENTRI PER L’IMPIEGO

Via libera per le regioni a 4mila assunzioni per rafforzare gli organici dei centri per l’impiego in vista del varo del reddito di cittadinanza. La norma prevede un onere di 120 milioni per il 2019 e di 160 milioni a decorrere dal 2020.

SCUDO ANTI-SPREAD PER SOCIETÀ NON QUOTATE

Alle banche e società non quotate e che non emettono titoli negoziati su mercati regolamentati si consente di non applicare i principi contabili internazionali che impongono l’iscrizione a bilancio degli asset posseduti al valore di mercato e non a quello di libro.

STOP SCUDO BANCHE PER CHI ACCEDE A FONDO RISPARMIATORI

I risparmiatori potranno agire in giudicato per il risarcimento della parte di danno eccedente il ristoro corrisposto. La misura del ristoro erogato è fissata al 30 per cento dell’importo omnicomprensivo o liquidato nelle sentenze o pronunce entro il limite massimo complessivo di 100.000 euro per ciascun risparmiatore e quindi il risparmiatore non poteva far causa per il 70% non rimborsato. Questa novità consente di andare in giudizio anche per la quota oltre il 30 per cento.

PER COMPITI VIGILANZA COVIP DA 2019 +1,5 MLN

Al fine di potenziare, nell’ambito delle misure a tutela dei risparmiatori, la funzione di vigilanza della Commissione di vigilanza sui fondi pensione la manovra prevede un aumento di risorse di 1,5 milioni.

AL VIA SISTEMA TASSE E INCENTIVI SU EMISSIONI AUTO.

Arriva un sistema di ‘bonus-malus’ sulle auto nuove parametrato alle emissioni di CO2. La norma prevede che dal 1 gennaio 2019 le auto nuove saranno sottoposte ad una tassa che parte da 150 euro per quelle che emettono tra 110 e 120 grammi di CO2 per chilometro fino a 3.000 euro per quelle che emettono oltre 250 grammi di CO2/km. Parallelamente viene istituito un incentivo all’acquisto di auto nuove che parte da 1.500 euro per le auto che emettono tra 70 e 90 gr. Co2/km (come quelle a gas) sale a 3.000 euro per quelle ibride e arriva a 6.000 euro per le auto elettriche.

A FARMACISTI MAGGIORANZA CAPITALE DELLE FARMACIE

Almeno il 50% del capitale delle società che controllano le farmacie deve essere detenute da farmacisti iscritti all’albo. Il venir meno di questa condizione “costituisce causa di scioglimento della società” a meno che non si rimedi entro sei mesi. Le società già costituite hanno sei mesi di tempo per adegursi alla norma.

RADDOPPIA TAGLIO IMU SUI CAPANNONI

Arriva l’aumento della deducibilità Imu per i capannoni che raddoppia passando dal 20% al 40%. Previsto un onere di 290,3 milioni di euro per il 2020 e 166,9 a decorrere dal 2021.

VOUCHER SU CONSULENZE DIGITALI PER LE PMI

Arriva il voucher per le piccole e medie imprese che ricorrono a consulenti per i processi di trasformazione digitale indicati dal piano Industria 4.0. La norma prevede un credito d’imposta del 50% dei costi sostenuti fino a 40mila euro per le piccole imprese e del 30% fino a 25mila euro per le medie imprese.

REGOLARIZZAZIONE 16MILA LAVORATORI PULIZIA SCUOLE

Le pulizie nelle scuole statali non potranno più essere effettuate da personale esterno che sarà assunto a partire dal 2020 alle dipendenze dello Stato. L’anno prossimo sarà attivata una procedura selettiva per l’assunzione di 16.000 unità di personale delle imprese titolari di contratti per lo svolgimento dei servizi di pulizia.

ARRIVANO NORME ANTI-BAGARINI PER I GRANDI CONCERTI

Deve essere indicato obbligatoriamente il nome dell’acquirente sui biglietti dei concerti con oltre 5.000 spettatori. La norma prevede anche che l’accesso ai grandi concerti sia “subordinato al riconoscimento personale” dell’identità del partecipante.

POSTE POTRÀ RILASCIARE CARTE IDENTITÀ ELETTRONICHE

Via libera ad un coinvolgimento di Poste per l’accelerazione nel rilascio delle carte di identità elettroniche. La norma prevede che il Ministero dell’Interno può stipulare convenzioni, nel limite di spesa di 750mila euro a decorrere dal 2019, con soggetti dotati di una rete di sportelli diffusa su tutto il territorio nazionale, che siano Identity Provider e che abbiano la qualifica di Certification Authority accreditata dall’Agenzia per l’Italia Digitale.

IVA AL 10% PER PACCHETTI SPA E MASSAGGI IN ALBERGO

Alle prestazioni rese ai clienti degli alberghi, come pacchetti di massaggi o per il benessere del  corpo come le spa, si applica l’Iva agevolata al 10% anziché  l’aliquota ordinaria. E’ stato invece bocciato il taglio Iva su pannolini e assorbenti.

AUMENTANO ISPETTORI DEL LAVORO

L’Ispettorato nazionale del lavoro potrà assumere, a tempo indeterminato, un contingente di personale, prevalentemente ispettivo, pari a 300 unità per l’anno 2019, a 300 unità per l’anno 2020 e a 330 unità per l’anno 2021. Previsto anche l’incremento (da 2) a 4 posizioni dirigenziali di livello dirigenziale generale e (da 88) a 94 posizioni dirigenziali di livello non generale della dotazione organica dell’Ispettorato.

ASSUNZIONI NELLE CAMERE DI COMMERCIO

La Camere di commercio che non sono oggetto di accorpamento o ne abbiano già concluso il processo possono procedere all’assunzione di nuovo personale, nel limite della spesa corrispondente alle cessazioni dell`anno precedente.

IN CLINICHE PRIVATE DIRETTORE SANITARIO ‘LOCALE’

Le strutture private di cura sono tenute a dotarsi di un Direttore sanitario iscritto all’albo territoriale in cui hanno sede operativa. Per le strutture private è prevista anche una stretta sulla pubblicità: le comunicazioni informative possono contenere unicamente le informazioni funzionali a garantire la sicurezza dei trattamenti sanitari e non devono contenere elementi di carattere promozionale o suggestionale. Ci saranno sanzioni per chi viola le regole.

DUE MILIARDI IN PIÙ PER EDILIZIA SANITARIA

Vengono elevate  (da 26 miliardi) a 28 miliardi di euro le risorse per gli interventi di edilizia sanitaria e di ammodernamento tecnologico del patrimonio sanitario pubblico.

AUMENTANO SANZIONI DATORI LAVORO SE LAVORO IRREGOLARE

Aumentano le sanzioni per violazioni in materia di lavoro in una misura che va dal 10% al 20% e, se i datori di lavoro sono stati già oggetto di sanzioni amministrative o penali per gli stessi illeciti nei tre anni precedenti, questa maggiorazione sarà raddoppiata.

PROROGA CREDITO IMPOSTA FORMAZIONE 4.0

Sono prorogate di un anno le agevolazioni fiscali per la ‘Formazione 4.0’ per le imprese. “La disciplina del credito di imposta formazione 4.0 si applica anche alle spese di formazione sostenute nel periodo di imposta successivo a quello in corso al 31 dicembre 2018 e fino a quello in corso al 31 dicembre 2019”, si legge nella norma.

PACCHETTO FAMIGLIA

Una serie di norme riguarda la famiglia. Una donna incinta potrà scegliere se lavorare fino al giorno del parto, con l’ok del medico, e stare con il bambino o la bambina per cinque mesi dopo la nascita.

Il congedo obbligatorio per i papà sale di un giorno, da 4 a 5. Viene confermata inoltre la possibilità per il padre di astenersi per un ulteriore giorno (in accordo con la madre e in sua sostituzione in relazione al periodo di astensione obbligatoria spettante a quest’ultima).

Sale a 1.500 euro su base annua il buono per l’iscrizione in asili nido pubblici o privati previsto alla legge di bilancio 2017 e viene esteso a ciascun anno del triennio 2019- 2021.

La carta famiglia, destinata alle famiglie costituite da cittadini italiani o da cittadini stranieri regolarmente residenti nel territorio italiano e che consente l’accesso a sconti sull’acquisto di beni e servizi e riduzione di tariffe, con almeno tre figli a carico, si potrà ottenere fino al
compimento dei 26 anni di uno dei tre figli mentre finora valeva la minore età, quindi fino a 18 anni.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore