skip to Main Content

Pasticcio Superbonus, Toti inguaia la destra, Bortone punita dalla Rai, gli Usa fermano le armi per Israele. Le prime pagine

Superbonus

Toti inguaia il centrodestra, gli Usa fermano le armi per Israele, pasticcio Superbonus, Bortone Punita per scurati. La rassegna stampa

TOTI INGUAIA IL CENTRODESTRA

L’indagine sul presunto sistema Toti in Liguria procede a ritmo serrato e le opposizioni chiedono le dimissioni del governatore. Il maggiore quotidiano nazionale scrive che si indaga anche su affari e appalti collegati al Salone Nautico (“Il caso Toti agita il centrodestra”). Le Fiamme Gialle hanno sequestrato 230.000 euro in contanti a casa di Spinelli. Meloni intanto fa capire che apprezzerebbe un passo indietro da parte del governatore, secondo quanto riporta La Repubblica (“Destra, scontro  su Toti”) e chiede un referendum sul premierato. Salvini, invece, si schiera a fianco del Presidente della Liguria.

GLI USA FERMANO LE ARMI PER ISRAELE

Gli Stati Uniti hanno fermato l’invio di una fornitura di bombe a Israele perché contrari all’operazione a Rafah. La mossa di Biden rappresenta un segnale per il premier israeliano Netanyahu, scrive Il Corriere della Sera (“Altolà degli Usa: sospeso l’invio di armi a Israele”). Al tempo stesso, i 27 Paesi dell’Unione Europea hanno deciso di utilizzare il miliardo di extraprofitti da beni russi congelati a favore dell’Ucraina.

PASTICCIO SUPERBONUS

I crediti del Superbonus dovranno obbligatoriamente essere distribuiti su 10 anni, invece di 4. Il Ministro dell’Economia Giancarlo Giorgetti ha specificato che sarà un obbligo, paragonando gli effetti della misura al “Vajont: una volta arrivata giù la valanga ha prodotto disastri” (“Caos Superbonus, Giorgetti: spalmare i crediti su 10 anni”). Resta però il dubbio sull’orizzonte temporale dei nuovi termini, infatti avanza l’ipotesi retroattività, secondo quanto scrive il quotidiano di Confindustria (“Superbonus, arriva la nuova stretta. Obbligo di spalmare i crediti su dieci anni”).

BORTONE PUNITA PER SCURATI

La giornalista Serena Bortone sarà punita con un procedimento disciplinare per aver letto in diretta il discorso dello scrittore Antonio Scurati in occasione del 1 maggio. L’Usigrai, uno dei due sindacati di giornalisti Rai, ha definito la misura “Inaccettabile”, mentre il Pd  ha detto che è un “provvedimento intimidatorio”, secondo quanto scrive il maggiore quotidiano nazionale (“Rai, Bortone punita per la vicenda Scurati”).

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Back To Top