Dal mondo

Cos’è e cosa farà Hera, la Barda del Vecchio continente

Hera

Nuova autorità comunitaria in vista: Hera servirà per la preparazione e la risposta alle emergenze sanitarie

La Commissione Europea approverà nella giornata di oggi la proposta legislativa per istituire Hera, la European Health Emergency and Preparedness Response Authority, che dovrebbe diventare l’equivalente Ue della Barda, Biomedical Advanced Research and Development Authority, agenzia governativa statunitense creata nel 2006 per affrontare le minacce per la salute pubblica di fronte al rischio crescente di attacchi bio-terroristici su suolo americano.

COSA FA HERA?

“La pandemia di Covid-19, si legge nel testo dell’iniziativa – ha dimostrato la necessità di un’azione coordinata a livello dell’UE per rispondere alle emergenze sanitarie. Sono emerse lacune nella previsione strategica per quanto riguarda, tra l’altro, la dimensione domanda/offerta, la preparazione e gli strumenti di risposta. Un’autorità a livello europeo è un elemento centrale per rafforzare l’Unione europea della salute migliorando la preparazione e risposta dell’UE in caso di gravi minacce per la salute a carattere transfrontaliero, consentendo una disponibilità, un accesso e una distribuzione rapidi delle contromisure necessarie”.

LA RISPOSTA CHE TARDÒ

Noi italiani, in particolare, ben ricordiamo le difficoltà nell’approvvigionamento di camici e mascherine anti-contagio nella primissima fase della pandemia, durante la primavera dello scorso anno: difficoltà data anche dall’egoismo di diversi Paesi membri che non vollero condividere con noi le loro riserve strategiche. Da qui la necessità di maggiore condivisione (e tempestività) da parte dell’Ue in caso di sfide dalla portata ‘comunitaria’ alla salute pubblica del Vecchio continente.

IL TRITTICO EMA, ECD, HERA

La proposta, si apprende da fonti parlamentari, verrà annunciata dalla presidente Ursula von der Leyen nel discorso sullo Stato dell’Unione di domani a Strasburgo. Giovedì, poi, verranno illustrati i dettagli. La Barda durante la pandemia di Covid-19 si è distinta per avere finanziato immediatamente e in maniera massiccia le case farmaceutiche nello sviluppo dei vaccini, a beneficio anche della stessa Europa, che anche sul tema della controffensiva vaccinale, è tristemente noto, si è mossa a macchia di leopardo.

L’Ue non dispone ancora di un’agenzia simile anche perché alcune materie sono di competenza dei singoli Stati membri e difatti l’Ecdc, il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie, ha pochissimi poteri e poco personale. Hera, una volta attivata, dovrà coordinarsi con Ecdc ed Ema. E visto che Milano ha recentemente perso la sede dell’Ema, ma è situata nella Regione che più di ogni altra ha fatto i conti con il Covid, potrebbe ora chiedere di essere scelta per gli uffici di Hera.

 

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore

Articoli correlati

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore