Dal mondo

La Germania verso il mega lockdown

germania mega lockdown

Mega lockdown dal 20 gennaio in Germania, già in regime di lockdown duro

Al momento sono due i Paesi in Europa in cui la situazione sanitaria non solo non migliora, ma dà forti segni di peggioramento: la Gran Bretagna, che ha ormai un servizio sanitario nazionale sotto stress da oltre un mese e la Germania, che ha rilevato nel proprio territorio tutte le varianti di Covid-19 note: inglese, sudafricana e sudamericana. Per questo, secondo le anticipazioni della stampa tedesca, Berlino starebbe andando verso quello che è già stato ribattezzato come il mega lockdown.

GERMANIA, COS’È IL MEGA LOCKDOWN

Secondo quanto riporta Dpa, Angela Merkel vuole anticipare l’incontro con i ministri-presidenti dei Laender sulle misure sul Covid alla settimana prossima. La cancelliera starebbe dando ascolto ai molti scienziati allarmati dalla diffusione delle mutazioni del virus, che stanno accelerando il contagio in diversi Land. Il vertice era in agenda per il 25 gennaio. Secondo la Bild, Merkel avrebbe già dato ordini al suo stato maggiore di predisporsi a un mega lockdown (così lo chiama la stampa tedesca) già a partire dal 20 gennaio, mentre le fonti avrebbero respinto le indiscrezioni trapelate sull’idea di bloccare il trasporto pubblico. Nella situazione attuale comunque non sarebbe in vista nessun allentamento delle misure attualmente in vigore. La Germania è in lockdown duro dal 16 dicembre.

La cancelleria starebbe valutando di sospendere il trasporto pubblico e i treni a lunga distanza, di introdurre il coprifuoco e obbligare alcuni Laender allo smart-working totale. “C’è un terrore puro per la mutazione” del virus, riferisce un partecipante all’incontro in cui Merkel avrebbe espresso il suo parere, riferisce ancora Bild. L’ufficio di cancelleria teme che la “variante” individuata in Inghilterra (la B117) possa portare in Germania ad uno sviluppo simile a quello inglese. Secondo la cancelliera nel Paese sarebbero ancora troppe le persone che si spostano e troppo poche quelle che lavorano in home-office come sarebbe invece a suo avviso opportuno.

ELEZIONI RINVIATE IN TURINGIA

Le elezioni locali nel Land della Turingia previste per il 25 aprile sono rimandate a fine settembre per evitare lo scioglimento del Parlamento nel mezzo della crisi pandemica. Lo riferisce sempre Dpa. La dirigenza locale di Spd, Cdu, Linke e Verdi si è accordata per rimandare le elezioni al 26 settembre, in concomitanza con il voto federale e con le elezioni nella città di Berlino e nel Land del Meclemburgo-Pomerania. La ragione dell’iniziativa, hanno spiegato i deputati locali, è evitare che il parlamento regionale sia sciolto, come previsto per legge, il 20 febbraio. La data di settembre sarebbe la prima disponibile, stando alle attuali condizioni della diffusione del virus nel Land.

Leggi anche: Politica estera. Tutti gli appuntamenti di questa settimana (11-17 gennaio)

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore

Articoli correlati

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore