skip to Main Content

Perché Macron è la prima vittima (a metà) delle Europee

Macron Europee

Exploit di Marine Le Pen in Francia che doppia il partito di Macron. Il presidente ha annunciato lo scioglimento del Parlamento e nuove elezioni

Il boom delle destre alle elezioni Europee ha mietuto la prima vittima: Emmanuel Macron. Il presidente francese in uno storico messaggio alla Nazione lo scioglimento del Parlamento e la convocazione di nuove elezioni il 30 giugno e il 7 luglio. L’exploit del partito di Marine Le Pen, che ha doppiato i macronisti, è stato troppo netto per poter essere ignorato. Elezioni che riguarderanno il rinnovo dei parlamentari, con Macron che rimarrà comunque presidente fino al 2027.

I RISULTATI IN FRANCIA: RASSEMBLEMENT NATIONAL OLTRE IL 31%

Il Rassemblement National di Le Pen, la lista guidata da Jordan Bardella, otterrebbe dal 31,5 al 32,4% dei voti, quasi 16 punti di vantaggio sui macronisti guidati da Valerie Hayer (15,2%) e sulla lista Ps-Place publique di Raphael Glucksmann (circa 14%). France Insoumise arriverebbe al 4to posto tra l’8,3% e l’8,7% dei voti, davanti alla lista LR (7%). Gli ecologisti e Reconquete (il partito di Eric Zemmour) sarebbero poco sopra il 5% ma correrebbero comunque il rischio di non mandare nessun eurodeputato al Parlamento.

MACRON: “LA FRANCIA HA BISOGNO DI UNA MAGGIORANZA CHIARA”

Uno scenario così drastico impensabile alla vigilia e che ha costretto Macron, nel suo annuncio alla Nazione, ad ammettere che “la Francia ha bisogno di una maggioranza chiara per agire nella serenità e nella concordia. (…) I rappresentanti dell’estrema destra hanno raggiunto il 40% dei voti espressi. È una situazione alla quale non posso rassegnarmi”. Dopo questi risultati “non posso comportarmi come se nulla fosse successo”, ha aggiunto Macron che, rivolgendosi ai francesi, ha affermato: “ho deciso di restituirvi la scelta del futuro Parlamento attraverso il voto, quindi stasera scioglierò l’Assemblea nazionale”. “Questa decisione è grave, ma soprattutto è un atto di fiducia”, ha concluso.

LE PEN ESULTA: “PER NOI RISULTATO STORICO, SIAMO PRONTI A GOVERNARE”

Pochi minuti prima delle parole del presidente francese, la stessa Marine Le Pen era intervenuta sui social: “Il popolo francese ha inviato un messaggio molto chiaro” ha scritto su X, definendo “storico” il risultato di Rn alle elezioni Europee. “Piazzando la lista del Rassemblement National ad un livello storico, il popolo francese ha inviato un messaggio molto chiaro al potere macronista che, scrutinio dopo scrutinio, si sta disgregando”.

Dichiarazioni alle quali ha fatto seguito un breve commento di giubilo della stessa Le Pen dopo la notizia delle elezioni anticipate: “Non posso che salutare con favore questa decisione. Siamo pronti a governare se i francesi vorranno darci la fiducia” in queste nuove elezioni.

I fuochi d’artificio del post Europee sono appena iniziati.

Leggi anche: Come viene scelta la nuova Commissione Ue e quanti sono gli eurodeputati per Paese

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Back To Top