Dal mondo

Politica estera. Tutti gli appuntamenti della settimana 10 – 16 maggio

politica estera 10 - 16 maggio
Laguna Lejía, Cile

L’inchiesta su Bolsonaro per la gestione della pandemia, la Christchurch Call contro i contenuti online estremisti e violenti, le dimissioni di Arlene Foster in Irlanda del Nord e le elezioni in Cile. Gli appuntamenti di politica estera della settimana 10 – 16 maggio

Tra gli appuntamenti di politica estera della settimana 10 – 16 maggio l’inchiesta su Bolsonaro per la gestione della pandemia, la Christchurch Call contro i contenuti online estremisti e violenti, le dimissioni di Arlene Foster in Irlanda del Nord e le elezioni in Cile.

Martedì 11 maggio

BRASILE – Prosegue l’inchiesta del Senato brasiliano sulla gestione della pandemia da parte del presidente Jair Bolsonaro. All’incontro di ieri hanno partecipato anche l’ex ministro delle Comunicazioni Fabio Wajngarten e la presidente di Pfizer Brasile Marta Dias.

L’ex ministro della Salute Luiz Henrique Mandetta, che si è dimesso nell’aprile 2020 proprio a causa dello scontro con il Presidente sulla gestione dell’emergenza sanitaria, ha criticato senza mezzi termini l’amministrazione di Bolsonaro. “Abbiamo espressamente raccomandato al Presidente di cambiare la sua posizione. Gli abbiamo detto che avrebbe potuto causare il collasso del sistema sanitario”, ha dichiarato Mandetta.

Venerdì 14 maggio

NEOZELANDA-FRANCIA – Il primo ministro neozelandese Jacinda Ardern e il presidente francese Emmanuel Macron ospitano una riunione virtuale (Christchurch Call) istituita dopo gli attacchi alla moschea di Christchurch nel 2019.

Recentemente anche gli Stati Uniti hanno fatto sapere che si uniranno alla Christchurch Call to Action to Eliminate Terrorist and Violent Extremist Content Online, un impegno globale dei governi membri e dei partner tecnologici a lavorare insieme per affrontare il terrorismo e i contenuti online estremisti e violenti.

L’iniziativa prende il nome dalla città neozelandese dove un uomo armato di estrema destra ha massacrato 51 persone in due moschee nel 2019 mentre trasmetteva la sua furia in diretta su Facebook.

IRLANDA DEL NORD – Il Partito Unionista Democratico dell’Irlanda del Nord (DUP) elegge un nuovo leader dopo le dimissioni del primo ministro Arlene Foster, che lascerà anche l’incarico di premier alla fine di giugno. La decisione è arrivata dopo che alcuni esponenti del suo partito hanno espresso sfiducia nei suoi confronti in merito al futuro del partito e dell’unionismo.

Il DUP, che aveva sostenuto la Brexit, vuole infatti che l’Irlanda del Nord non si separi dal Regno Unito, ma nell’ultimo periodo aveva ricevuto molte critiche dai suoi sostenitori a seguito degli accordi post Brexit.

Sabato 15 e domenica 16 maggio

CILE – Il Cile vota per le elezioni regionali e municipali e decide le 155 persone che faranno parte di una convenzione costituzionale per scrivere una nuova Costituzione.

Cosa è successo in politica estera la settimana scorsa

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore

Articoli correlati

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore