skip to Main Content

Politica estera. Gli appuntamenti della settimana 21 – 27 giugno

Politica Estera 21 - 27 Giugno

Il tour europeo del segretario di Stato americano Antony Blinken, la conferenza internazionale sulla Libia a Berlino e quella contro l’Isis a Roma, il ritorno di Trump e il secondo turno di elezioni regionali in Francia tra gli appuntamenti di politica estera della settimana 21 – 27 giugno

Tra gli appuntamenti di politica estera della settimana 21 – 27 giugno il tour europeo del segretario di Stato americano Antony Blinken, la conferenza internazionale sulla Libia a Berlino e quella contro l’Isis a Roma, il ritorno dell’ex presidente USA Donald Trump e il secondo turno di elezioni regionali in Francia

Martedì 22 giugno

USA – A pochi giorni dalla visita del presidente degli Stati Uniti Joe Biden nel Vecchio Continente, inizia oggi il tour europeo del segretario di Stato americano Antony Blinken. Tra le tappe in programma Germania, Francia e Italia per incontrare i capi di governo e il 29 giugno, parteciperà alla riunione dei ministri degli Esteri del G20 a Matera.

Il viaggio inizierà da Berlino in occasione della “conferenza internazionale sulla Libia” – definita anche “Berlino 2” – e proseguirà con Parigi, per poi terminare in Italia. Prima fermata: Roma, per un vertice internazionale contro l’Isis, a cui seguirà Matera, dove Blinken parteciperà il 29 giugno alla riunione dei ministri degli Esteri del G20.

Mercoledì 23 giugno

LIBIA – Le Nazioni Unite e la Germania ospitano la seconda conferenza di Berlino sulla Libia. I rappresentanti del governo di transizione libico parteciperanno per la prima volta.

Giovedì 24 giugno

UE – Il Parlamento europeo vota la nuova legge sul clima dell’UE, che alzerebbe gli obiettivi di riduzione delle emissioni dal 40% ad almeno il 55% entro il 2030.

UE – I capi di Stato e di governo europei si riuniscono a Bruxelles per un summit di due giorni dei leader del Consiglio europeo.

IRAN – Dopo la proroga di un mese a maggio, scade oggi un accordo di monitoraggio nucleare tra l’Agenzia internazionale per l’energia atomica e l’Iran.

Venerdì 25 giugno

MONGOLIAUkhnaagiin Khurelsukh presta giuramento come presidente della Mongolia.

Il presidente della Mongolia Ukhnaagiin Khurelsukh in una foto del 2019 con il presidente russo Vladimir Putin

Sabato 26 giugno

USA – L’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump fa la sua prima grande apparizione pubblica da quando ha perso le elezioni dello scorso novembre in un raduno in Ohio, dove terrà il primo dei quattro comizi promessi in stile campagna elettorale.

Domenica 27 giugno

FRANCIA – In Francia si tiene il secondo turno delle elezioni regionali, dopo quelle del 20 giugno in cui c’è stato un tasso di astensione record: solo un elettore su tre si è recato alle urne – ill ministro dell’Interno, Gerald Darmanin, ha definito il fatto “preoccupante”.

Al primo turno si è aggiudicata il miglior risultato (27%) la destra gollista di Les Republicains (LR), mentre l’estrema destra del Rassemblement National (RN) di Marine Le Pen ha incassato un risultato inferiore alle attese (19,3%). A sinistra tengono Socialisti che con gli alleati raggiungono il 17,6% e i Verdi con gli alleati il 12,5%.

Il risultato mediocre di La Republique En Marche – che con gli alleati raccoglie solo l’11,2% – il crollo di gradimento del partito del presidente Emmanuel Macron.

Cosa è successo in politica estera la settimana scorsa

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore