Dal mondo

Politica estera. Cosa succede nel mondo questa settimana (7-13 settembre 2020)

politica estera
città del capo, sud africa

La politica estera questa settimana: il processo per corruzione a Zuma in Sud Africa, i negoziati Brexit, la riunione Asean, il vertice Med7 e le elezioni locali russe. Poi i dossier Navalny, Khashoggi e Assad

Questa settimana sono già in corso importanti appuntamenti di politica estera. È già iniziato il processo per corruzione a Zuma in Sud Africa e sono ripresi i negoziati Brexit. Seguiranno nei prossimi giorni la riunione Asean, il vertice Med7 e le elezioni locali russe. Tra i policymaker grande attenzione sui dossier Navalny, KhashoggiAssad.

SUD AFRICA

È iniziato ieri, 8 settembre, il processo all’ex presidente sudafricano Jacob Zuma, che compare in tribunale con l’accusa di corruzione.

BREXIT

Da ieri sono ricominciati anche i negoziati sulla Brexit (8-10 settembre). Siamo arrivati all’ottavo round di negoziati tra il Regno Unito e l’Unione Europea.

ASEAN

Dal 9 al 12 settembre si svolge in videoconferenza la riunione ministeriale dell’Associazione delle Nazioni del Sudest asiatico (Asean).

MED7

10-11 settembre. Il presidente francese Emmanuel Macron ospita in Corsica il vertice Med7 con i leader di Cipro, Grecia, Italia, Malta, Portogallo e Spagna.

UE

11-12 settembre. I ministri delle finanze dell’UE si riuniranno per il loro primo incontro di persona dall’inizio dell’epidemia di coronavirus.

RUSSIA

11-13 settembre. Si svolgono le elezioni locali russe, con alcuni risvolti che interessano anche la politica estera.

DOSSIER NAVALNY

Navalny è reattivo dopo l’avvelenamento. L’ospedale di Berlino ha detto che è uscito dal coma, dopo aver confermato la scorsa settimana che è stato avvelenato dall’agente nervino Novichok. “Troppo presto per valutare i potenziali effetti a lungo termine del suo grave avvelenamento”, ha spiegato l’ospedale in una dichiarazione. La rivelazione che Navalny, uno dei critici più accaniti del presidente russo Vladimir Putin, è stato avvelenato ha messo a dura prova le relazioni tra Germania e Russia. Angela Merkel ha suggerito che potrebbe mettere a repentaglio la costruzione del gasdotto Nord Stream 2 se Mosca non fornirà spiegazioni.

DOSSIER KHASHOGGI

Condannati gli assalitori di Khashoggi. Un tribunale dell’Arabia Saudita ha condannato otto persone al carcere per il loro coinvolgimento nell’omicidio del giornalista Jamal Khashoggi, critico verso il principe ereditario Mohammed bin Salman. I funzionari delle Nazioni Unite e gli attivisti dei diritti umani hanno criticato il processo perché i veri colpevoli dell’omicidio sarebbero stati lasciati in circolazione. “Le autorità saudite stanno chiudendo il caso senza che il mondo sappia la verità su chi è responsabile dell’omicidio di Jamal”, ha scritto Hatice Cengiz, la fidanzata di Khashoggi. I sospetti avvolgono il principe ereditario per il suo presunto ruolo di mandante del crimine. La morte di Khashoggi nell’ottobre 2018 ha portato alla condanna internazionale del regime saudita e ha gravemente danneggiato l’immagine da riformista accuratamente coltivata di bin Salman.

DOSSIER ASSAD

La Siria vuole più aiuto russo. Il presidente siriano Bashar al-Assad ha dichiarato di voler espandere i legami economici e commerciali del suo Paese con la Russia per aggirare le paralizzanti sanzioni statunitensi durante i colloqui di lunedì con il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov. Lavrov ha detto che la Russia è pronta a fornire aiuto ad Assad, osservando durante una successiva conferenza stampa che la Siria ha bisogno di assistenza internazionale per aiutare a ricostruire la sua economia, ora che Assad ha il controllo della maggior parte del territorio che ha perso durante la brutale guerra civile del paese. L’incontro è stata la prima visita di Lavrov nel Paese dal 2012, a dimostrazione del continuo interesse di Mosca per la Siria dopo aver fornito ad Assad un supporto militare critico durante tutta la guerra civile.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore

Articoli correlati

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore