skip to Main Content

Quarta ondata, in quali Paesi del mondo Omicron corre di più?

QUARTA ONDATA Omicron Africa Covid Italia Ondata

Il primato settimanale spetta agli Stati Uniti: 4.688.466 nuovi casi, seguono Francia, India e Regno Unito, che segna però un calo del 33% a 813.326 nuove diagnosi. E nel nostro Paese come procede la quarta ondata?

Nonostante poco prima di Natale i giornali tedeschi parlassero di “modello Italia”, il nostro Paese sembra aver perso il proprio vantaggio proprio durante le festività e si piazza adesso tra i primi 5 del mondo che hanno registrato il maggior numero di nuovi casi di Covid-19 in 7 giorni: oltre 1,2 milioni, in aumento del 25% rispetto alla settimana precedente, contro un +20% segnalato a livello globale. Lo rileva l’Organizzazione mondiale della sanità, nel suo ultimo aggiornamento sulla situazione pandemica. Rispetto allo scorso rapporto, tuttavia, la crescita italiana sembra rallentare. Una settimana fa, infatti, l’Oms collocava la Penisola sempre al quarto posto per nuovi casi riportati (1,01 milioni), ma con un incremento del 57%.

Nel periodo compreso fra il 10 e il 16 gennaio, il dato record è quello degli Stati Uniti: 4.688.466 nuovi casi, numero simile al periodo 3-9 gennaio. Seguono Francia (2.012.943, +26%), India (1.594.160, +150%), Italia (1.268.153, +25%) e Regno Unito, che segna però un calo del 33% a 813.326 nuove diagnosi. David Nabarro, emissario speciale dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) per il dossier Covid, ha spiegato che il Paese con tutta probabilità sarà il primo a uscire dalla pandemia «per entrare in una fase endemica più gestibile dell’infezione dopo l’apparente superamento del picco di casi alimentati dalla variante Omicron».

Ma ci sono anche altri sorvegliati speciali, considerando che il 18 gennaio la Germania ha identificato più di 110.000 nuovi casi di contaminazione da Covid-19 in 24 ore, per la precisione 112.323 contagi aggiuntivi e 239 decessi nell’ultimo giorno, secondo i dati dell’Istituto sanitario Robert Koch (Rki). Dall’altra parte dell’oceano, continua a preoccupare la situazione in Brasile, dove sono stati registrati 132.254 i nuovi casi, un nuovo record nel Paese che dall’inizio della pandemia ha segnalato più di 23,2 milioni di contagi. Il Paese rischia di andare a elezioni in piena pandemia. Allo stato attuale, circa il 70% della popolazione ha ricevuto due dosi di un vaccino anti-Covid e 25 milioni di persone anche la terza.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore