skip to Main Content

Trump apre il suo social. In cui parla solo lui

Trump Social

Trump is back. Dopo essere stato bannato dai social, a seguito dell’assalto al Congresso, il tycoon lancia la sua piattaforma come aveva promesso. Ecco i suoi primi post

Donald Trump ha lanciato ieri la sua piattaforma dopo mesi di ban da parte di Twitter e Facebook, che si pronuncerà proprio oggi sulla decisione di sospendere definitivamente o meno dal social l’ex presidente degli Stati Uniti. Il progetto si chiama From the Desk of Donald J. Trump, ovvero Dalla scrivania di Donald J. Trump.

IL NUOVO MEGAFONO DI TRUMP

Lo spazio, come ha sottolineato a Fox News il consigliere Jason Miller, non è un social ma un sito che permette al tycoon di pubblicare commenti, immagini e video e ai seguaci di condividere i suoi post su Twitter e Facebook. Al momento, infatti, la piattaforma non ha una funzione per consentire agli utenti di interagire con i post di Trump. In pratica, una comunicazione a senso unico.

“In un tempo di silenzio e bugie”, dice Trump in un video che ha postato sulla piattaforma ieri sera, “sorge un faro di libertà. Un luogo per parlare liberamente e in sicurezza”.

 

 

Il sito ha una lista d’iscrizione per le persone che vogliono inserire i loro numeri di telefono e indirizzi e-mail al fine di ricevere avvisi quando Trump pubblica un nuovo messaggio.

IL LUPO PERDE IL PELO MA NON IL VIZIO

Ricordate Mitt Romney, il repubblicano che ha accusato Trump di aver incitato l’assalto a Capitol Hill e l’unico del partito ad aver votato a favore dell’impeachment?

Trump non ha dimenticato e in uno dei suoi recenti post si legge “Che bello vedere Mitt Romney fischiato fuori dal palco alla Convenzione dello Stato Repubblicano dello Utah. Loro sono tra i primi ad aver capito questo tipo, un perdente freddo come la pietra!”.

 

 

E ancora ieri l’ex Presidente scriveva: “La fraudolenta elezione presidenziale del 2020 sarà, da oggi in poi, conosciuta come LA GRANDE BUGIA!”

 

 

Insomma, nuova piattaforma vecchio Trump e la voglia di aizzare non sembra essersi placata. Ripartirà da qui la campagna elettorale 2024 degli Stati Uniti?

IL BAN PER TRUMP CONTINUA

Il lancio della piattaforma arriva proprio il giorno prima della decisione da parte dell’Oversight Board di Facebook, ovvero il Comitato di vigilanza sui contenuti, che proprio oggi ha confermato la sospensione del profilo di Trump, precedentemente imposto a seguito dell’assalto al Congresso americano il 6 gennaio scorso.

Il Ceo Mark Zuckerberg aveva infatti dichiarato che lasciar continuare l’allora Presidente utilizzare il proprio servizio in quel periodo era troppo rischioso. Le attuali regole del social non prevedono che un utente possa essere lasciato fuori per un periodo indefinito, per questo motivo il Comitato – indipendente dall’azienda – ha chiesto a Facebook di rivedere le sue regole entro sei mesi, e di conseguenza anche il ban di Trump. A quel punto, la nuova decisione, sospensione temporanea o eliminazione del profilo, dovrà essere giustificata sulla base di regole chiare.

Indipendentemente dalla scelta di Facebook, Twitter ha fatto sapere a Fox News, tramite un portavoce, che Trump è permanentemente sospeso dal social.

Leggi anche: L’amara e sonora sconfitta di Trump e dei trumpiani

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore