Fact Checking

Chi comanda nel mercato dei pacchi secondo Agcom

amazon lavoro italia

Il ruolo di Amazon (e non solo) nel mercato della consegna dei pacchi secondo un report dell’Agcom (Autorità di garanzia per le comunicazioni)

 

Amazon vivisezionata da Agcom (Autorità di garanzia per le comunicazioni).

Il colosso dell’e-commerce ha una posizione “dominante” nel mercato della consegna dei pacchi, con una quota dei ricavi al 59% nelle consegne e-commerce deferred, come si legge nell’interim report dell’Autorità (prima analisi del mercato dei pacchi condotta da Agcom a seguito dello sviluppo del commercio elettronico).

L’azienda fondata e guidata da Jeff Bezos ha influenzato significativamente le dinamiche competitive del mercato B2C (Business to Consumer) in ambito nazionale, sottolinea Agcom.

Tutti i dettagli.

UN MERCATO IN CRESCITA

Il mercato delle consegne B2C è cresciuto, scrive Agcom, esponenzialmente negli ultimi 4 anni (2016-2019): le consegne in differita hanno registrato una crescita del 55% nel 2019 (con ricavi a +41%) e quelle espresse del 37% (con ricavi a +21%). “Questa crescita è senza dubbio riconducibile allo sviluppo dell’e-commerce”, specifica l’Autorità.

NUOVI OPERATORI

La crescita del mercato è stata affiancata anche dall’ingresso di nuovi operatori quali Amazon (le consegne riguardano in modo esclusivo i beni venduti sulla piattaforma, di proprietà della società stessa o di venditori terzi) e Milkman (operatore di ultimo miglio che ha un accordo con Poste Italiane), in concorrenza con Poste Italiane, Nexive, TNT e Citypost.

AMAZON: PRIMO OPERATORE NELLE CONSEGNE DEFERRED

In soli 4 anni, da nuovo operatore, Amazon è diventato primo operatore: il colosso dell’e-commerce, nel mercato delle consegne in differita, che vale 4,8 miliardi di ricavi complessivi nel 2019, detiene una quota del 59% di mercato. Segue il Gruppo Poste, con una quota del 36%.

“Nell’arco di soli quattro anni la quota di Amazon è cresciuta di 42 punti percentuali, passando dal 17% al 59%, a discapito di tutti gli altri operatori del mercato che hanno visto le proprie quote ridimensionarsi”, scrive l’Autorità.

LE CONSEGNE ESPRESSE: PRIMO GLS, SECONDO AMAZON

Le consegne espresse rappresentano l’84% del mercato delle consegne e-commerce in ambito nazionale, in volumi, e il 90% in ricavi (2.581,3 euro nel 2019). Anche in questo ambito, Amazon conquista importanti quote a livello nazionale, a discapito della quota dei due principali operatori, Gls e Brt.

In particolare, a dominare il mercato è Gls, con una quota del 40%, segue Amazon con una quota del 24% (contro il 3% del 2016). In terza posizione Brt, con il 17%.

Qui il report di Agcom.

 

Articolo pubblicato su Startmag.it

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore

Articoli correlati

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore