Fact Checking

Come funzionerà il passaporto sanitario europeo

passaporto sanitario europeo

App ma anche versione cartacea, il passaporto sanitario europeo sarà disponibile dal 15 giugno, ma come si ottiene e cosa permette di fare?

Il capo della task force Ue per i vaccini, Thierry Breton, ha presentato ieri sera il passaporto sanitario europeo, il cui lancio è previsto per il 15 giugno. Breton ha inoltre confermato la data del 14 luglio, data simbolica in quanto giorno della festa nazionale francese, per il raggiungimento dell’immunità di gregge in Europa.

IL PASSAPORTO SANITARIO NON SARÀ OBBLIGATORIO

Breton ha annunciato che il passaporto sanitario europeo sarà disponibile dal 15 giugno sul sito del ministero della Salute di ciascun Paese, ma non sarà obbligatorio. Chi deciderà di non averlo potrebbe incorrere in controlli più lenti e possibili restrizioni negli spostamenti e negli accessi. In assenza del passaporto verrà comunque richiesto di sottoporsi a un test anti Covid o di dimostrare che si è negativi.

A COSA SERVIRÀ

Il passaporto sanitario europeo, infatti, all’interno del proprio Paese sarà utile per accedere a luoghi pubblici, partecipare a manifestazioni come concerti o altri eventi. Per quanto riguarda, invece, gli spostamenti all’estero, sarà un documento che faciliterà i viaggi rendendo più veloci i controlli alle frontiere, negli aeroporti, su treni, traghetti e autostrade.

L’obiettivo, ha detto Breton, è “ritrovare la capacità di vivere insieme senza rappresentare un rischio per gli altri, e avere la capacità di riaprire” attività quali bar, ristoranti, musei, cinema, teatri, stadi.

COME FUNZIONERÀ

Breton ha mostrato sia l’app per smartphone che la versione cartacea del passaporto. Chi effettuerà il controllo visualizzerà tramite la scansione del codice QR “nome, cognome, data di nascita, se si è stati vaccinati contro il Covid-19, con quale tipo di vaccino, se si è mai stati portatori della malattia, se si hanno anticorpi oppure no”.

COSA FARE SE NON SI È ANCORA VACCINATI

Anche chi non ha ancora ricevuto il vaccino potrà avere un passaporto sanitario sul quale verrà registrato l’esito del tampone molecolare.

GLI ALTRI PASSAPORTI SANITARI

Israele, la Vaccination Nation modello a livello mondiale per la sua campagna di vaccinazione, ha già il suo “Green Pass”, ma anche Giappone e Stati Uniti sono al lavoro per trovare una soluzione simile. Anche il presidente americano, Joe Biden, ha come obiettivo la festa nazionale del 4 luglio.

Leggi anche: Airbus e l’app per conoscere le restrizioni sanitarie dei Paesi in cui si atterra

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore

Articoli correlati

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore