Fact Checking

Cosa pensano gli italiani di Conte, governo, Siria, Turchia e manovra. Report Swg

Conte

Forse ancora una volta è la manovra a influire sul dato della fiducia nel presidente del Consiglio, Giuseppe Conte. Ecco quanto rileva l’ultimo report Swg sull’umore degli italiani

Complice la manovra, i partiti al governo perdono terreno mentre Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia, reduci dalla manifestazione di sabato scorso a Roma, guadagnano qualcosa. È quanto emerge dal report Swg datato 22 ottobre che analizza l’umore degli italiani su quanto avviene dentro e fuori Palazzo Chigi.

INTENZIONI DI VOTO

Come si diceva, i democratici perdono appeal e scendono al 18,8% (-0,6% in una settimana). L’ipotesi è che il partito soffra della messa in discussione della manovra — approvata in Consiglio dei ministri la scorsa settimana e ora pronta per l’iter in Parlamento — e della presenza di Italia Viva che nel weekend ha celebrato la decima Leopolda. In calo pure il M5S al 17,8% (-0,8%), che sconta anch’esso legge di Bilancio e decreto fiscale. Di nuovo in crescita la Lega, primo partito con il 34% (+0,8% in una settimana), e segno più anche per FdI all’8,4% (anche qui +0,8% in una settimana) e FI al 5,5% (+0,4%). In lieve crescita Italia Viva al 5,6% (+0,3%)

FIDUCIA IN CONTE

Forse ancora una volta è la manovra a influire sul dato della fiducia nel presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, che risulta in flessione. Il 44% degli intervistati ha “molta/abbastanza” fiducia mentre il 56% ne ha “poca/nessuna”. Ovviamente il dato è positivo soprattutto per gli elettori dei partiti al governo: tra quelli del Pd si sale al 69%, tra quelli del M5S addirittura al 91%.

EFFICACIA DELL’OPERATO DEL GOVERNO

Anche sull’efficacia dell’operato dell’esecutivo non c’è tanto da stare allegri per chi sta a Palazzo Chigi: ne danno un giudizio positivo soltanto il 29% degli intervistati, negativo il 71%. Anche stavolta l’opinione rispecchia il voto: i sostenitori democrat lodano il governo nel 56% dei casi e quelli del M5S nel 72%.

PRIORITÀ PER IL PAESE

Per quanto riguarda le priorità del Paese si conferma al primo posto la disoccupazione (36%), seguita da tasse e fisco (32%), prospettive per i giovani (31%), ambiente e immigrazione (29%). In particolare ambiente, economia e disoccupazione sono priorità per gli elettori del centrosinistra e dei Cinque Stelle e invece immigrazione, tasse e sicurezza per quelli del centrodestra.

LA MANOVRA

Dal report Swg non emerge un giudizio lusinghiero per la manovra che riceve un voto medio di 5,3. In particolare, segnalano dall’istituto di sondaggi, le misure più ricordate sono quelle legate al tema del contante, ma in buona posizione sono anche il taglio del cuneo fiscale e l’abolizione del superticket. Insomma, sono quelle che toccano più da vicino a restare impresse.

Per quanto riguarda invece l’opinione sui singoli provvedimenti superticket, cuneo fiscale e tutela ambientale (70% e 68%) sono considerati i più giusti, seguiti dalla digital tax (64%9 e dagli incentivi all’uso del contante (59%).

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore

Articoli correlati

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore