Fact Checking

Cos’è e com’è la cabina di regia sugli sbarchi

cabina regia sbarchi

Solo questa mattina sono arrivati quasi mille migranti sull’isola di Lampedusa e il governo Draghi pensa a una cabina di regia sugli sbarchi che coinvolga tutti i Ministri interessati. Ecco cosa si sa della cooperazione tra Interno, Difesa ed Esteri

Dopo l’arrivo sull’isola di Lampedusa di 1.400 persone in meno di 18 ore, la questione migranti torna sul tavolo del governo. Il presidente del Consiglio Mario Draghi ha annunciato che convocherà una cabina di regia sugli sbarchi per un’azione coordinata dei Ministri coinvolti.

LA CABINA DI REGIA SUGLI SBARCHI

Secondo quanto si apprende da diverse agenzie di stampa, Draghi ha in mente di costituire una cabina di regia per gestire gli sbarchi unendo le forze dei ministeri dell’Interno, della Difesa e degli Esteri. L’obiettivo è quello di farsi trovare pronti con misure adeguate in vista dell’estate che si preannuncia complicata sul fronte dei flussi. La cooperazione tra i Ministeri dovrebbe iniziare fin dai prossimi giorni.

La notizia della cabina di regia è arrivata dopo che ieri il leader della Lega Matteo Salvini ha dichiarato la sua intenzione di incontrare Draghi per parlare degli sbarchi.

Intanto, la ministra dell’Interno Luciana Lamorgese, che già si è confrontata con il premier in merito a quanto avvenuto nelle ultime ore, il 20 maggio sarà a Tunisi con la commissaria europea Ylva Johansson per affrontare il tema con le autorità locali.

IL PIANO DI DRAGHI

Draghi, secondo quanto scritto da La Stampa, percorrerà tre strade per affrontare la questione degli sbarchi: “il ripristino degli accordi di Malta per il ricollocamento volontario dei richiedenti asilo in Europa, accordi bilaterali con Libia e Tunisia, la richiesta di un sostegno concreto da parte della Commissione europea”.

SERVE UNA COOPERAZIONE EUROPEA

Il problema riguarda non solo i rapporti bilaterali dell’Italia con i Paesi di partenza dei migranti, come Libia e Tunisia, ma anche con la stessa Unione europea. Il Viminale ha infatti più volte sollecitato il rispetto dell’accordo siglato a Malta che prevede il ricollocamento di solidarietà dei migranti nei diversi Stati europei.

Leggi anche: Migranti. Italia, Spagna, Grecia e Malta “bocciano” il Patto Ue su immigrazione e asilo

COSA STA SUCCEDENDO A LAMPEDUSA

Al momento a Lampedusa si sta lavorando al piano di trasferimenti per il trasbordo su navi quarantena per accertare la presenza di eventuali persone positive al Covid. In 24 ore sull’isola ci sono stati circa 20 sbarchi, per un totale di oltre 2mila persone.

I NUMERI DEGLI SBARCHI

Secondo i dati del Viminale, aggiornati al 7 maggio, erano quasi 11mila i migranti arrivati nel 2021, circa il triplo di quelli registrati nel 2020 nello stesso periodo. Nel 2019 erano stati 842.

cabina regia sbarchi

Il mese con più sbarchi è febbraio (3.994). Le nazionalità più rappresentate tra i migranti sbarcati sono quella tunisina (1.512), ivoriana (1.243) e bengalese (1.216). I minori stranieri non accompagnati sbarcati quest’anno sono 1.373.

cabina regia sbarchi

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore

Articoli correlati

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore