Fact Checking

Sondaggi politici: l’ipotetica lista Conte oggi avrebbe l’11,5% dei consensi

lista Conte

Se il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, lanciasse la propria lista guadagnerebbe molti consensi (a scapito di Pd e M5s). Ecco i dati degli ultimi sondaggi

Di giorno in giorno cresce il consenso per il premier. Come suggerivano i sondaggi della scorsa settimana, il governo Conte, nel suo complesso, è uscito rafforzato dall’esito del voto referendum-regionali di settembre. Il 44% non ritiene opportuno un rimpasto dell’esecutivo, mentre il 37% sì. Quasi 4 italiani su 10 ritengono che l’attuale governo sia ormai destinato a durare fino alla scadenza naturale della legislatura, nel 2023.

CONTE SUPERSTAR

Secondo un sondaggio AGI/YouTrend, alla domanda: “Se domani ci fossero le elezioni politiche per eleggere il nuovo Parlamento italiano e il presidente del Consiglio Giuseppe Conte si presentasse con una propria lista, lei per chi voterebbe?”, l’11,5% degli intervistati si sarebbe detto favorevole a votarlo. Sul parametro della fiducia, Conte ha raggiunto il 62%, superando anche il presidente della Repubblica Sergio Mattarella (59%). Giorgia Meloni si posiziona al terzo posto con il 31% davanti a Salvini che non recupera e si ferma al 25%.

LE CONSEGUENZE DI UN’IPOTETICA LISTA CONTE

Se Conte lanciasse veramente una propria lista, a pagarne le conseguenze sarebbe soprattutto il Partito Democratico che nel sondaggio scenderebbe al 15,6% di consensi – perdendo quindi almeno 5 punti percentuali. Anche il Movimento 5 stelle vedrebbe una drastica riduzione di preferenze (meno 4%) arrivando appena al 12,3%. Gli altri partiti del centrosinistra otterrebbero i seguenti risultati: +Europa 1,6%, Italia Viva 1,5%, Azione 3,5%, Sinistra Italiana – Art.1 MDP 3,7%. Il centrodestra vedrebbe invece la Lega al 25,2%, Fratelli d’Italia 16,4%, Forza Italia 5,3%, Cambiamo 0,3%. Tra gli intervistati resta però un non trascurabile 42,3% che si è detto indeciso o si è astenuto.

IL DECLINO DELLA LEGA E L’ASCESA DI FRATELLI D’ITALIA

La Lega è ancora il primo partito d’Italia con un risultato del 24,3%. Si tratta comunque però di un record negativo, dato che perde lo 0,9%. Continua a crescere Fratelli d’Italia (+1,0%) che sale al 16,0% e si aggiudica il terzo posto, scalzando il M5s. I pentastellati si fermano infatti poco sotto con il 15,9% dei consensi. Il Pd segna un buon risultato e sale al 20,9%, con +0,7%: la distanza dalla Lega si è ormai ridotta a circa il 3%. La maggioranza di governo dunque sarebbe al 42,7% (+0,1%), mentre l’opposizione di destra sarebbe al 48,1% (-0,1%), confermandosi nei sondaggi più forte nel paese che in Parlamento.

GLI ALTRI PARTITI

Forza Italia continua a perdere (-0,5%) ed è al 6,6%. Per quanto riguarda gli altri partiti, troviamo Italia Viva stabile al 3,0%, Azione al 2,9% (-0,2%), La Sinistra al 2,9% (-0,7%), +Europa all’1,8% (-0,1%) e i Verdi all’1,6% (+0,1%).

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore

Articoli correlati

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore