skip to Main Content

Obbligo vaccinale, quali Paesi lo prevedono?

Obbligo Vaccinale

In Italia, l’obbligo vaccinale è previsto solo per il personale sanitario ma ci sono 4 Paesi nel mondo che invece lo prevedono per tutta la popolazione

Obbligo vaccinale sì o obbligo vaccinale no? Come già succede per la somministrazione della terza dose di vaccino anti Covid, anche quest’altro tema caldo porta i Paesi a procedere in ordine sparso. C’è chi lo limita a certe categorie, per esempio l’Italia per quanto riguarda il personale sanitario, e chi invece lo ha esteso a tutta la popolazione.

INDONESIA

L’Indonesia ha reso obbligatoria la vaccinazione contro il Covid-19 fin da febbraio, prima ancora che partisse la campagna vaccinale. I trasgressori possono incorrere in multe molto salate che arrivano fino a 5 milioni di rupie – quasi 400 euro. Una cifra importante, considerando che il salario minimo nel Paese è di circa 250 euro.

TAJIKISTAN

Il Tajikistan ha introdotto l’obbligo di vaccinazione per i maggiorenni a partire dal 3 luglio.

TURKMENISTAN

Anche il Turkmenistan dal 7 luglio prevede l’obbligo vaccinale per tutti i residenti di età pari o superiore ai 18 anni.

MICRONESIA

In Micronesia, gli Stati federati ad est delle Filippine, con una popolazione di circa 100mila abitanti, hanno reso obbligatorio il vaccino per tutti i cittadini a luglio. La decisione è stata presa nonostante il virus non si sia mai diffuso nel Paese grazie alle rigide misure adottate.

micronesia
Weno, Micronesia

PAESI A UN PASSO DALL’OBBLIGO VACCINALE

Se in questi 4 Paesi l’obbligo vaccinale è già in vigore, altri ci si stanno avvicinando a poco a poco. In Australia l’obbligo vale solo per chi lavora a contatto con gli anziani, per esempio nelle case di riposo, e per gli atleti paralimpici che partecipano ai giochi olimpici di Tokyo.

In Arabia Saudita, da maggio, è stata imposta la vaccinazione a tutti i lavoratori del settore pubblico e privato in caso di lavoro in presenza e dal 1° agosto è obbligatoria per entrare negli uffici governativi, nelle scuole e sui mezzi pubblici.

In Kazakistan il vaccino è obbligatorio per chi lavora nel settore dei trasporti, della vendita al dettaglio e delle banche, oltre che per i settori dell’ospitalità, dell’istruzione, della sanità e dell’intrattenimento.

Leggi anche: Terza dose: cosa fanno gli altri Paesi?

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore