skip to Main Content

Salario minimo: cos’è, chi lo vuole, in quali Stati c’è (e a chi non piace)

Bonus Corte Suprema Recovery Salario Minimo

Si torna a parlare di salario minimo garantito. Freddina Confindustria, ma ancora più freddi i sindacati. Cosa fanno le altre nazioni europee in merito?

Nel “patto sociale” voluto da Mario Draghi per una ricostruzione, dopo la crisi, del mondo del lavoro che non ricalchi i vecchi squilibri novecenteschi, non pare esserci troppo spazio per il salario minimo. Proposto da Pasquale Tridico (la mente dietro al reddito di cittadinanza e al decreto dignità, le due misure ‘vessillo’ di Movimento 5 Stelle) e perciò già appoggiato da Giuseppe Conte e poi pure da Enrico Letta, è stato accolto in modo tiepido da Confindustria e con gelo dai sindacati. Il perché è presto detto: i rappresentanti dei lavoratori temono che, imponendo per legge un salario minimo, si indeboliscano ulteriormente i contratti collettivi nazionali.

COME FUNZIONA IL SALARIO MINIMO NEGLI ALTRI PAESI?

Chiarito dunque chi vuole e chi non vuole il salario minimo, resta ora da vedere che accade oltre i nostri confini. Restando tra i Paesi membri dell’Ue, i Paesi che ancora non lo hanno istituito sono ormai minoranza: oltre all’Italia, niente salario minimo garantito nemmeno a Cipro, in Austria, Finlandia, Danimarca e Svezia. Si crea insomma una situazione “a blocchi”, in cui, a eccezione del nostro Paese, è soprattutto il blocco continentale e del nord a non credere in simile istituto. Ma, come vedremo, in Olanda e Lussemburgo non solo c’è, ma è tra i più alti in Europa.

Leggi anche: Bonus doccia e rubinetti, cos’è e come richiederlo

Nel blocco dell’Est invece è presente, e non poteva essere altrimenti, per motivi storici, ma è piuttosto basso: in Bulgaria ammonta a 332 euro, in Ungheria a 442,  in Romania raggiunge i 458 euro, in Lettonia la cifra tonda di 500, per poi salire: Croazia (563), Cechia (579), Estonia (584), Polonia (614), Slovacchia (623) e Lituania (642). Il blocco Mediterraneo del Vecchio continente crede fermamente nel salario minimo: in Grecia raggiunge i 758 euro, in Portogallo i 776 , a Malta i 785 euro, in Slovenia supera di poco i mille euro (1024) e in Spagna tocca i 1100. Infine, il blocco dei Paesi col reddito minimo più elevato: Francia (1555), Germania (1614), Belgio (1626), Olanda (1685), Irlanda (1724) e Lussemburgo (2202).

 

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore