Fact Checking

Streaming: come cambia l’audience di Netflix, Amazon Prime Video e YouTube

netflix amazon prime video youtube

L’audience dei video on demand è aumentata del 60%, le visualizzazioni sui siti dei broadcaster televisivi sono raddoppiate e Netflix, Amazon Prime Video e YouTube registrano i più alti indici di gradimento

Secondo Auditel il numero di visualizzazioni di video online sui siti dei broadcaster televisivi rispetto al 2019 è più che raddoppiato sia a giugno 2020 che nella prima metà di luglio. L’analisi di Sensemakers con dati Auditel e Audience Analytics di Comscore conferma la grande crescita di Netflix, Amazon Prime Video e YouTube. Sebbene la TV rimanga centrale per gli italiani, come riportato anche dal Rapporto annuale Istat 2020 – il 93,6% delle persone ne ha fruito soprattutto nel periodo del lockdown – le stime di Agcom sui dati Comscore mettono in evidenza che l’audience dei fruitori di video on demand a marzo 2020 è cresciuta del 60% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente.

IL TARGET

La TV è stata ed è particolarmente utilizzata dalle categorie più vulnerabili – facendo riferimento al periodo di lockdown: il 96,2%  della popolazione anziana (65 anni e più) usa questo mezzo di comunicazione. Ma sono soprattutto i giovanissimi tra i 15 e i 24 anni ad essere sicuramente i più attivi fruitori di video online (35 minuti medi al giorno trascorsi su siti di video streaming), mentre invece i video on demand su smart TV attraggono la visione condivisa di giovani famiglie con alto grado di scolarizzazione e reddito.

I DEVICE

I video online sono mediamente visualizzati durante tutto il giorno con tre tipologie di device: contenuti di breve durata come news, sport, musica e tutorial ottengono più visitatori la mattina tramite smartphone; serie e reality con una durata di visione media vengono visti nel pomeriggio e le visioni più lunghe come film e serie sono più gettonate la sera attraverso la smart TV.

LOVEMARK

La maggior parte delle clip e dei contenuti originali digitali – generalmente di breve durata – è visualizzata entro i primi due giorni dalla pubblicazione mentre circa il 50% dei full content – ovvero episodi completi di serie e film – è visto dopo 15 giorni dalla pubblicazione, confermando la capacità del digitale di estendere la vita delle produzioni più impegnative. I lovemark nello streaming, in grado di attrarre e fidelizzare allo stesso tempo, sono Netflix con un indice di gradimento pari all’8,16, Amazon Prime Video con il 7,92 e YouTube che si distanzia di poco con il 7,87. Anche Sky ha ancora una grande capacità di fidelizzare i propri sottoscrittori, che sono principalmente adulti e dal profilo economicamente superiore alla media.

NETFLIX E AMAZON

Netflix e Amazon Prime Video hanno sicuramente dalla loro il co-viewing familiare e una proposta attuale e ampia di contenuti focalizzata su produzioni straniere e originali. Sky si distingue per l’ampiezza e trasversalità della sua offerta, di qualità e che propone contenuti stranieri e italiani, moderni e classici. Si differenzia inoltre per la proposta di sport, cinema, ma anche per i programmi per bambini, i documentari e l’informazione. YouTube rappresenta un mondo a sé, quello della fruizione libera, individuale e condivisibile via social con video di lifestyle, tutorial, musica.

La scelta di abbonarsi è guidata non solo dal rapporto qualità/prezzo ma anche dalla semplicità di utilizzo delle piattaforme e dalla capacità di profilazione in base a gusti e interessi personali. Gli heavy user di video on demand dichiarano una propensione a sottoscrivere in media 2,3 abbonamenti ai servizi a pagamento.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore

Articoli correlati

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore