skip to Main Content

Minenna segato per Alesse, ma non solo. Ecco i nuovi volti alle agenzie

Agenzie Fiscali

Il Governo Meloni ha ufficializzato i nuovi profili per le agenzie fiscali: per l’Agenzia delle Dogane e Monopoli, Marcello Minenna lascia spazio a Roberto Alesse. Rimangono, invece, all’Agenzia delle Entrate e al Demanio Ernesto Maria Ruffini e Alessandra Dal Verme

Il Consiglio dei Ministri riunito ieri sera ha lavorato su tanti fronti, su tutti quello del caro carburanti. Ma non solo, ha varato anche le nuove nomine per le agenzie fiscali. Due le riconferme, un cambio di spicco.

Nel dettaglio, per l’Agenzia delle Dogane e Monopoli, Marcello Minenna lascia infatti spazio a Roberto Alesse. Rimangono, invece, all’Agenzia delle Entrate e al Demanio Ernesto Maria Ruffini e Alessandra Dal Verme. Di più: allo Sport, Federica Celestini Campanari è stata scelta come Direttore generale dell’Agenzia nazionale per i giovani. Mentre alla Difesa, ecco la promozione al grado di generale di corpo d’armata dei generali di divisione dell’Esercito Giovanni Maria Iannucci, Franco Federici e Mauro D’Ubaldi.

Un lavoro, quello portato avanti dall’esecutivo Meloni sulle nomine, che ha già assunto toni politici da dibattito attorno a una espressione ormai popolare: spoils system, il meccanismo di marca ottocentesca Usa a difesa delle scelte dell’esecutivo.

Un lavoro, inoltre, cominciato già da giorni con la rimozione di Nicola Magrini dall’Agenzia del farmaco e che potrà durare fino al 24 gennaio secondo i termini (90 giorni) della legge Bassanini.

ROBERTO ALESSE, CHI E’ LA NUOVA GUIDA DELL’AGENZIA DELLE DOGANE E MONOPOLI

Partiamo dall’Agenzia delle Dogane e Monopoli. Dove arriva Roberto Alesse, in sostituzione di Marcello Minenna. Quest’ultimo, vicino al Movimento 5 Stelle, fa posto così al Capo di gabinetto del Ministero della Protezione civile e le politiche del mare.

Classe ’64, Alesse è laureato in Giurisprudenza alla Sapienza di Roma. Autore di molte pubblicazioni scientifiche, Alesse ha già ricoperto – dal 2019 al 2022 – il ruolo di Componente del nucleo di valutazione e analisi per la programmazione (Nuvap) presso il Dipartimento per le politiche di coesione. Dal 2016 al 2019, invece , Alesse è stato Dg degli Affari generali e il personale presso il Ministero dell’Ambiente e la tutela del territorio e del mare. Tante le esperienze politiche, cominciate dal 2000 con il ruolo di Capo ufficio legislativo presso la Camera dei deputati nel gruppo parlamentare di Alleanza nazionale.

CHI E’ ERNESTO MARIA RUFFINI

All’Agenzia delle entrate, come detto, rimane Ernesto Maria Ruffini. Già direttore di Equitalia nel 2015 ai tempi del Governo Renzi (e poi alle Entrate con Paolo Gentiloni), Ruffini era stato fatto fuori ( a beneficio di Antonino Maggiore) con il primo esecutivo guidato da Giuseppe Conte, nel 2018. Ruffini era quindi tornato alla guida dell’Agenzia nel 2020.

Avvocato tributarista, Ernesto Maria Ruffini si iscrive all’albo degli avvocati nel 1998 dopo gli studi alla Sapienza di Roma. Tra gli altri ruoli ricoperti, nel 2015 fu Presidente del Consiglio di amministrazione di Espero, il Fondo Nazionale Pensione Complementare per i lavoratori della scuola. L’anno precedente, invece, ricoprì il ruolo di Componente del Tavolo permanente per l’innovazione e l’agenda digitale italiana presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri.

CHI E’ ALESSANDRA DAL VERME

La conferma del posto è arrivata anche, riguardo l’Agenzia del Demanio, per Alessandra Dal Verme. Attualmente, Dal Verme ricopre il ruolo di Responsabile presso il Dipartimento della Ragioneria generale dello Stato – Ispettorato generale per gli affari economici del Mef.

Dal Verme è laureata in economia e commercio e in passato ha ricoperto molti incarichi: fino al 1995 presta servizio presso il Settore Bilanci e Ispezioni, per la verifica dei dati contabili rilevanti ai fini della normativa di settore. Dal 1995 al 2000 presta servizio presso il Settore Studi e Affari Giuridici nell’Ufficio del Garante per la radiodiffusione e l’editoria. E’ stata anche dirigente presso l’Ispettorato Generale per gli Affari economici.

CHI E’ FEDERICA CELESTINI CAMPANARI

Come accennato, in seno al Ministero dello Sport, Federica Celestini Campanari è stata scelta come Direttore generale dell’Agenzia nazionale per i giovani. Già Segretario Generale del Consiglio nazionale giovani, Celestini Campanari è stata componente del Consiglio Direttivo del Forum Nazionale dei Giovani con delega agli Esteri e componente pro-tempore dell’Ufficio di Presidenza del Consiglio Nazionale dei Giovani.

Dal 2018 ha ricoperto il ruolo di Presidente Nazionale del MO.D.A.V.I. ONLUS. Inoltre, Celestini Campanari è esperta di project management in ambito nazionale ed europeo ed ha svolto attività di volontariato nell’ambito del Servizio Civile Nazionale ed in progetti internazionali in Sud America e Medio Oriente. Come specifica nella sua biografia sul portale del Cns.

Secondo il Sole 24 Ore, adesso, “gli occhi restano puntati sulla poltrona del direttore generale del Tesoro, Alessandro Rivera, colpito dalle critiche per la gestione di diversi dossier, dalla vendita di Alitalia alla ricapitalizzazione del Monte dei Paschi di Siena”.

 

 

 

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore