Insider

Alessandro Papini nuovo responsabile comunicazione, digital ed eventi della Regione Lombardia

Alessandro Papini

Dal 1° settembre Alessandro Papini sarà a capo della comunicazione istituzionale della Regione Lombardia. Accorpati in un unico ufficio comunicazione strategica, digital communication ed eventi. Già dirigente in Regione, insegna Relazioni con il pubblico presso l’Università degli Studi di Milano

Alessandro Papini sarà il nuovo responsabile della comunicazione della Regione Lombardia. Inizierà con il nuovo incarico dal 1° settembre. Saranno accorpate nelle sue mani le funzioni di comunicazione strategica, digital communication ed eventi. Papini, già dirigente in Regione, è docente di Public Relations presso l’Università degli Studi di Milano.

CHI È ALESSANDRO PAPINI

Nato a Milano il 17 gennaio 1974, possiede una laurea in scienze politiche con specializzazione in comunicazione presso la George Washington University. La sua esperienza in Italia e all’estero è ricca e variegata. È stato Direttore della Comunicazione e Relazioni Internazionali della Provincia di Milano e consulente del Mef, occupandosi di programmi di comunicazione internazionale per i paesi di nuova adesione all’Unione Europea. È giornalista pubblicista ODG della Lombardia dal 2007 e dal 2020 è titolare del corso in Public Relations Management e Comunicazione presso il Dipartimento di economia, management e metodi quantitativi, facoltà di Scienze politiche, dell’Università Statale di Milano.

LEFTLOFT, PROVINCIA E IULM

Già dirigente in Regione Lombardia con delega alla comunicazione degli eventi della Presidenza, in precedenza Papini è stato anche Managing Director di Leftloft, realtà indipendente tra le più affermate in Italia nel campo del design, branding e comunicazione strategica, con sede a Milano e New York. Dal 2010 al 2014 è stato Direttore della Comunicazione e Relazioni Internazionali della Provincia di Milano e dal 2007 al 2010 responsabile dei programmi di comunicazione istituzionale della Fondazione IULM. Dal 2007 è docente presso l’Università IULM di Milano del corso integrativo in Comunicazione di pubblica utilità per l’insegnamento ufficiale di Teoria e tecniche della comunicazione pubblica presso il Corso di Laurea in Relazioni pubbliche e comunicazione d’impresa.

FERPI, GWU, MEF E UNESCO

Consigliere Nazionale Ferpi e membro della Maison de l’Italie, tra le sue più recenti pubblicazioni ci sono Istituzioni e disintermediazione: verso un dispositivo di comunicazione pubblica per Fondazione Feltrinelli e Post-comunicazione. Istituzioni, società e immagine pubblica nell’età delle reti per Guerini associati editore. Nel 2010 e nel 2011 Papini è stato Visiting Scholar presso la Graduate School of Political Management della George Washington University, Washington DC, Stati Uniti (summer session). Per 5 anni, dal 2003 al 2008, è stato chiamato dal Ministero dell’Economia e delle Finanze in qualità di esperto dei progetti di comunicazione internazionale nei settori dell’energia e del procurement pubblico. In particolare, ha seguito i seguenti progetti PHARE- EU per i governi di Lituania, Bulgaria e Turchia. Nel 2008 per UNESCO ha curato un training programme sulla comunicazione istituzionale per i dirigenti del governo croato.

ALTRI INCARICHI E PUBBLICAZIONI

Papini è membro di Cda della Fondazione Ivo De Carneri, dell’Associazione Europea dei Direttori Comunicazione (EACD), del Comitato scientifico Associazione Nazionale Giovani Innovatori ANGI e del Comitato scientifico Forum Economia e Innovazione. Ha pubblicato, oltre ai due volumi già citati, Per Milano. Omaggio a Giovanni Spadolini, Biblion editore, 2016; con A. De Vivo, La comunicazione pubblica locale. I cambiamenti organizzativi nei processi di comunicazione dalla legge 150/2000 al DL 78/2010, Guerini e associati, 2012; Expo 2015. La problematica contestuale. Governance di un progetto di cambiamento, in S. Rolando (a cura di) Brand Milano. Come e perché promuovere l’attrattività di una città con un’immagine piuttosto disallineata da quella della sua nazione, FrancoAngeli, 2008; da segnalare anche Democrazia partecipativa e innovazione tecnologica: alla ricerca di una sfera pubblica europea, in S. Rolando e Democrazia partecipativa in Italia e in Europa, Arcipelago Edizioni, 2005.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore

Articoli correlati

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore