skip to Main Content

Come si muovono Pd, Terzo Polo e M5S all’opposizione

Letta Ius Soli

Il Pd spinge per il coordinamento delle opposizioni, ma… 

Le opposizioni attendono il Governo alla prova dei fatti in Parlamento e il Pd insiste sulla necessità di un coordinamento da mettere in campo con l’avvio della legislatura. Nessun contatto per il momento tra i leader ma si è avviata un’interlocuzione con il M5S a livello più basso; nessun segnale, invece, dal Terzo Polo. Da capire anche il tipo di opposizione che gli altri intendono mettere in campo, con Azione e più ancora Iv che sembrano aver sposato per il momento la linea del “Wait and see”. Simona Malpezzi è chiara: “Mi auguro che le opposizioni abbiano la capacità di lavorare in modo coordinato per proporre un modello alternativo a quello della destra”. Intanto oggi il segretario Dem Enrico Letta interverrà in Aula per le dichiarazioni di voto sulla fiducia al nuovo Governo.

Dal lato del M5S, nel frattempo, c’è da capire anche, a fronte di una posizione sempre fredda da parte di Giuseppe Conte atteso domani in Aula per il suo primo intervento da deputato, sulla questione del coordinamento delle opposizioni, se ci sarà una linea indicata da Beppe Grillo. Il padre fondatore del movimento è infatti atteso a Roma per un incontro con i parlamentari neo-eletti e potrebbe a breve incontrare anche l’ex premier. Nel frattempo, a tener banco, c’è anche il nodo delle Commissioni di garanzia che, per prassi, spettano all’opposizione e va capito, anche qui, se resterà l’asse Dem-M5S che ha caratterizzato l’elezione dei vicepresidenti delle Camere. Se così fosse il Copasir potrebbe avere una guida Pd (si fanno i nomi di Enrico Borghi, Lorenzo Guerini e nelle ultime ore anche quello di Pier Ferdinando Casini) e la Vigilanza Rai al M5S (si parla di Chiara Appendino). Il Terzo Polo, e in particolare l’area renziana, spinge per essere della partita ma i tempi sono, comunque, ancora lunghi visto che se ne parlerà, a conti fatti, tra una quindicina di giorni.

Altro tema di confronto è poi quello delle Regionali e anche qui i Dem guardano al campo largo e si propongono di interloquire con tutti. “Il campo larghissimo qui ha lavorato bene”, sottolinea l’assessore laziale del M5S Roberta Lombardi e nei giorni scorsi qualche avvicinamento tra Dem e pentastellati si è registrato anche alla Regione Liguria. Intanto il Pd è alle prese con l’apertura della fase congressuale: giovedì si terrà una Segreteria del partito nella quale si illustrerà il doppio binario dell’azione parlamentare e della procedura congressuale. I componenti dell’attuale segreteria avranno, infatti, anche un ruolo di raccordo con l’attività parlamentare sui vari temi. Il Pd avvierà, poi, a partire della direzione di venerdì la fase congressuale.

Tratto da un approfondimento di Nomos. 

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore