Insider

Legittima difesa: come funziona in Francia, Germania e Spagna

Ieri alla Camera è stata votata la riforma della legittima difesa, che dovrà affrontare l’ultimo passaggio al Senato e che entro Marzo, come assicura il partito leghista, sarà legge

Come scritto su Policy Maker la modifica centrale introdotta dalla legge consiste nella specificazione che agisce “sempre” in stato di legittima difesa “colui che compie un atto per respingere l’intrusione posta in essere, con violenza o minaccia di uso di armi o di altri mezzi di coazione fisica, da parte di una o più persone”.

La nuova legge interviene inoltre sulla disciplina dell’eccesso colposo (articolo 55 del codice penale) prevedendo che la punibilità è esclusa “se chi ha commesso il fatto per la salvaguardia della propria o altrui incolumità” ha agito “in stato di grave turbamento, derivante dalla situazione di pericolo in atto”.

Vediamo di seguito come viene disciplinata la legittima difesa in Francia, Germania e Spagna.

FRANCIA

Il codice penale francese prevede che: «non risponde penalmente la persona che, a fronte di un attacco ingiustificato contro di sé o un’altra persona, compie, nello stesso momento, un atto imposto dalla necessità della legittima difesa, salvo che vi sia sproporzione tra i mezzi impiegati per la difesa e la gravità dell’attacco».

Prevede, inoltre, che «Non risponde penalmente la persona che, per interrompere l’esecuzione di un crimine o di un delitto contro un bene, commette un atto di difesa, diverso da un omicidio volontario, allorché questo atto sia strettamente necessario allo scopo perseguito, fintanto che i mezzi sono proporzionati alla gravità dell’infrazione».

Si distinguono le ipotesi di difesa della persona e difesa del patrimonio applicandosi, in questo secondo caso, un regime più stringente (posticipando al massimo il momento in cui sia legittima la difesa e proporzionandola alla gravità del reato).

Come in Italia si prevede il requisito della proporzionalità tra difesa e offesa. Ed è prevista, inoltre, la legittima difesa in due circostanze: per respingere, di notte, l’ingresso con effrazione, violenza o inganno in un luogo abitato; per difendersi dagli autori di furto o saccheggio eseguiti con violenza.

GERMANIA

Nel codice penale tedesco, la legittima difesa è «quella difesa che è necessaria per respingere da sè o da altri un attacco presente: pertanto, non agisce anti giuridicamente chi commette un fatto imposto dalla legittima difesa». E’ inoltre prevista la non punibilità per chi «eccede i limiti della difesa per turbamento, paura o panico».

L’ordinamento tedesco prevede un solo presupposto: l’esistenza di un pericolo imminente, non esistendo alcun riferimento alla proporzionalità.

Anche se la norma prevede che il pericolo debba essere già presente, nella pratica l’interpretazione non è molto diversa da quella italiana. Infatti, per individuare il momento in cui inizia lo stato di legittima difesa che giustifichi la reazione, i giuristi tedeschi fanno riferimento al momento del «pericolo immediato e diretto», oppure al momento in cui «l’aggressore passa dallo stadio degli atti preparatori a quello del tentativo».

La causa di non punibilità è prevista in caso di turbamento, paura o panico. Rientrano pertanto i casi di attacchi a sorpresa, come il caso dell’intruso notturno in una casa di famiglia e uno degli abitanti, preso dal panico, reagisca in modo esagerato e irrazionale. Infine, non è imputabile chi eccede nel modo della difesa: chi spara un colpo, per esempio, anche quando sarebbe sufficiente minacciarne l’uso.

SPAGNA

La legítima defensa spagnola, come quella tedesca, non prevede esplicitamente la proporzione tra offesa e difesa e contiene l’ipotesi di scriminante dettata dal panico.

I requisiti previsti sono: l’aggressione ingiusta, il pericolo grave e imminente; la ragionevole necessità del mezzo impiegato per impedirla o respingerla; la mancanza di adeguata provocazione da parte dell’aggredito. Inoltre, «in caso di difesa della dimora o delle sue dipendenze, si considera aggressione ingiusta l’indebita introduzione in esse».

Il codice spagnolo differenzia il caso in cui la difesa riguardi le persone o i beni patrimoniali. Nel caso di beni patrimoniali, l’aggressore deve aver esposto i beni ad un pericolo grave ed imminente. Inoltre, aggiunge l’elemento soggettivo per cui l’agente non abbia provocato l’aggredito e agisca al solo fine di difendersi.

E’ previsto l’istituto della ‘difesa incompleta’, che garantisce all’agente solo una attenuazione della pena nel caso in cui, secondo la giurisprudenza, quando vi sia sproporzione tra difesa e offesa.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore

Articoli correlati

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore