skip to Main Content

Bonus vacanze pensionati, c’è tempo fino al 15 aprile. Le cose da sapere

Bonus Vacanze Pensionati

Ciascun contributo del Bonus vacanze pensionati può arrivare a un massimo di 1.400 euro per i soggiorni in Italia di durata pari a 15 giorni e 14 notti, 800 euro per le vacanze di otto giorni (e sette notti)

Il bando è finalizzato a offrire a pensionati, loro coniugi/uniti civilmente e figli disabili conviventi, la possibilità di fruire di soggiorni estivi in Italia e all’estero. Sono disponibili 3.850 contributi, totali o parziali, utilizzabili per soggiorni di otto oppure di 15 giorni. La misura copre “il costo di un pacchetto turistico” che deve essere “fornito esclusivamente da soggetti terzi che operano nel settore turistico”. Ciascun contributo può arrivare a un massimo di 1.400 euro per i soggiorni in Italia di durata pari a 15 giorni e 14 notti, 800 euro per le vacanze di otto giorni (e sette notti).

I LIMITI ISEE

Per chi ha un Isee fino a 8mila euro il contributo potrà essere pari all’importo totale. Il contributo pubblico va poi a diminuire fino al valore del 60% del pacchetto turistico per chi supera i 72mila euro oppure per chi non ha presentato la dichiarazione sostitutiva unica su cui calcolare l’Isee al momento della domanda.

COME PRESENTARE LA DOMANDA

Il modulo di richiesta può essere scaricato direttamente da www.inps.it, inserendo nel motore di ricerca la sigla “AS150”. Una volta compilato dovrà essere presentato alla sede provinciale Inps del richiedente, agli sportelli o  inviando copia digitale alla mail della sede territorialmente competente, o ancora via fax. C’è tempo fino al 15 aprile. L’INPS risponderà entro il 15 giugno.

COME FUNZIONA IL BONUS VACANZE PENSIONATI

L’Inps, nello specifico, riconosce un contributo a totale o parziale copertura del costo di un pacchetto turistico riferito a un soggiorno in Italia, organizzato e fornito da soggetti terzi che operano nel settore turistico con l’obiettivo di fornire al pensionato percorsi per la valorizzazione e la conservazione dell’autosufficienza, per la socializzazione anche in favore di soggetti non autosufficienti.

Nel pacchetto sono ricomprese le spese di alloggio e di vitto presso le strutture ricettive scelte, oltre a “eventuali spese di viaggio comprese nel pacchetto, eventuali spese connesse a gite, escursioni, attività sportive, attività ludico-ricreative e quant’altro previsto nel pacchetto medesimo, nonché le previste coperture assicurative”

I beneficiari riceveranno, entro il 15 luglio, un acconto pari al 20% del contributo accordato. Per ottenere il restante 80%, una volta concluso il soggiorno, il richiedente dovrà inviare una copia della fattura a saldo oppure copia di documento equipollente. L’Inps erogherà l’80% dell’importo entro il 30 novembre 2022, se tutta la documentazione richiesta sarà correttamente caricata entro il 28 ottobre 2022. Se i documenti arriveranno dopo tale data (ma non oltre il 15 novembre) l’ente previdenziale invierà il contributo entro il 15 febbraio 2023.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore