skip to Main Content

Che settembre sarà per il turismo italiano?

Variante Delta Turismo Settembre

In spiaggia anche con la pelle d’oca e l’acqua un po’ più fredda. Varianti e nuove limitazioni non frenano il turismo a settembre. E il superamento della mini quarantena per chi viene dalla Gran Bretagna può tirare la volata al comparto

Né l’aria più frizzante e i temporali un po’ più frequenti, né il bisogno di Green Pass per muoversi sui mezzi pubblici a lunga percorrenza sembrano dissuadere gli italiani da sfruttare settembre per qualche vacanza “intelligente”. Sono anzi numerosi i turisti che approfittano di prezzi un po’ più bassi rispetto a quelli di luglio e agosto e di un minor numero di presenze in spiaggia e nei locali per muoversi.

Finora non è andata benissimo. Nei primi sette mesi dell’anno l’osservatorio di Federalberghi ha registrato un calo delle presenze del 50,7% rispetto al corrispondente periodo del 2019 (-28,4% per gli italiani e -71,0% per gli stranieri). In controtendenza, invece, i dati di settembre: quasi 5 milioni di italiani sfrutteranno il mese di settembre per passare almeno una notte fuori casa e godersi quel che resta della stagione estiva. Il soggiorno medio sarà di 6 notti.

“Questo dato ci conforta – ha sottolineato Federalberghi – perché significa che gli italiani si stanno riprendendo i propri spazi allungando la stagione turistica sul proprio calendario. In passato questo sarebbe stato un elemento di assoluto rilievo per noi che puntiamo a destagionalizzare i flussi turistici, ma a causa della pandemia oggi la priorità è la sopravvivenza delle imprese e dei posti di lavoro”.

Se è vero che la stagione estiva è stata salvata grazie agli italiani che hanno scelto per la propria vacanza le località all’aria aperta dello stivale (mare, montagna, lago e terme), i turisti stranieri, coloro che solitamente affollano le città d’arte, sono ancora lontani. “Ci considereremo fortunati se a settembre riusciremo ad eguagliare il risultato dell’anno scorso: 8 milioni di turisti tra italiani e stranieri. Se pensiamo che la stessa cifra a settembre 2019 (anno record da un punto di vista turistico) è stata raggiunta solo dagli stranieri, ci rendiamo conto di quanto sia grave la situazione”.

Promossa da Federalberghi l’iniziativa del ministro della Salute, Roberto Speranza, di abolire la mini quarantena di 5 giorni per chi viene dal Regno Unito nel caso in cui sia stato completato il ciclo vaccinale e contemporaneamente si abbia un test negativo. Il presidente di Federalberghi, Bernabò Bocca, ha infatti commentato: “L’azione dei ministri Speranza e Garavaglia realizza un risultato importante, che riapre le porte al mercato inglese, continuando a garantire elevati standard di sicurezza”.

 

 

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore