[hfcm id="2"]
skip to Main Content

Cos’è e cosa fa il Copasir, che indagherà sui giornalisti russi apparsi in RAI (e non solo)

Cos'è Il Copasir

Il Comitato parlamentare per la Sicurezza della Repubblica italiana sospetta che la presenza di giornalisti e opinion leader russi costituisca «un’operazione di disinformazione organizzata e pensata a monte da uomini del governo russo». Per questo il Copasir ha programmato le audizioni del direttore dell’Aisi Mario Parente l’11 maggio, dell’amministratore delegato della Rai Carlo Fuortes il 12 e del presidente dell’Agcom Giacomo Lasorella il 18

Copasir doppiamente al centro della scena. Da un lato infatti il prossimo 12 giugno, a stretto giro dalla missione americana del presidente del Consiglio, Mario Draghi, il Comitato parlamentare di controllo sui Servizi segreti si recherà negli USA per incontrare i colleghi del Selecte Committee on Intelligence, l’organismo del Congresso che sovrintende alle attività degli agenti segreti e ai programmi delle agenzie del governo federale; dall’altro ha fatto indubbiamente rumore il fatto che per il Copasir tra gli opinionisti che vanno in tv a parlare di Russia potrebbero nascondersi agenti segreti inviati direttamente da Putin. Per questo il Comitato parlamentare per la sicurezza della Repubblica ha calendarizzato in tutta lena le audizioni del direttore dell’Aisi Mario Parente (l’11 maggio), dell’amministratore delegato della Rai Carlo Fuortes (il 12) e del presidente dell’Agcom Giacomo Lasorella (il 18).

CHE COS’È E COSA FA IL COPASIR

Il Comitato parlamentare per la sicurezza della Repubblica (Copasir) è un organo bicamerale composto da 5 senatori e 5 deputati scelti in maniera tale da garantire la rappresentanza paritaria della maggioranza e delle opposizioni. Il Comitato, come già si anticipava, è presieduto da un esponente dell’opposizione.

Tra le funzioni, verifica in modo sistematico e continuativo che l’attività del Sistema di informazione per la sicurezza si svolga nel rispetto della Costituzione e delle leggi, nell’esclusivo interesse e per la difesa della Repubblica e delle sue istituzioni. Per l’esercizio di questo compito, la legge ha attribuito al Comitato incisivi poteri di controllo e funzioni consultive.

Il Presidente del Consiglio dei ministri e il Dipartimento delle informazioni per la sicurezza (DIS) sono tenuti a rendere al Comitato parlamentare per la sicurezza della Repubblica una dettagliata serie di comunicazioni. Tra gli obblighi di comunicazione ai quali il premier è tenuto nei confronti del Comitato, vi è la trasmissione di una relazione semestrale sull’attività dell’Agenzia informazioni e sicurezza esterna (AISE) e di Agenzia informazioni e sicurezza interna (AISI), contenente un’analisi della situazione e dei pericoli per la sicurezza. Annualmente il Governo trasmette al Parlamento una relazione sulla politica dell’informazione per la sicurezza e sui risultati ottenuti nell’anno precedente. A questa è allegato il documento di sicurezza nazionale riguardante le attività di protezione delle infrastrutture critiche e la sicurezza cibernetica.

che cos'è il copasir
Una seduta del Copasir

Il Comitato svolge periodicamente audizioni del Presidente del Consiglio dei ministri, dell’Autorità delegata, dei ministri facenti parte del Comitato interministeriale per la sicurezza della Repubblica (CISR), e dei responsabili di DIS, dell’Agenzia informazioni e sicurezza esterna (AISE) e di Agenzia informazioni e sicurezza interna (AISI), di persone non appartenenti al Sistema in grado di fornire informazioni utili alle funzioni di controllo.

In casi eccezionali e con delibera motivata, il Copasir può svolgere anche audizioni di dipendenti del Sistema, previa comunicazione al Presidente del Consiglio che può opporsi per giustificati motivi. Il Comitato può richiedere al Presidente del Consiglio dei ministri l’avvio di inchieste interne per accertare la correttezza delle condotte di appartenenti ed ex appartenenti agli Organismi di informazione e sicurezza. Al Comitato vanno trasmesse integralmente le relazioni conclusive di tali inchieste.

Il Comitato ha dunque funzioni inquirenti e di controllo molto marcate. Da qui l’esigenza di farlo presiedere dall’opposizione, che esercita così la propria funzione di controllo sulla maggioranza. Il Copasir può acquisire documenti e informazioni sia dal Sistema di informazione per la sicurezza della Repubblica, sia dagli organi della pubblica amministrazione, sia dall’Autorità giudiziaria e pure da altri organi inquirenti, ai quali può richiedere copie di atti e documenti relativi a procedimenti e inchieste in corso, anche in deroga al segreto di indagine.

Inoltre, il Copasir può anche accedere agli uffici del Sistema, dandone preventiva comunicazione al Presidente del Consiglio dei ministri e all’archivio centrale del DIS per verificare la documentazione di spesa relativa alle operazioni delle Agenzie già concluse.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore