skip to Main Content

Il confronto tra Def e NaDef su Pil, deficit e debito

Def Nadef

Con il Def approvato in Cdm Pil 2024 rivisto +1%. Il nuovo quadro tendenziale e il vecchio quadro programmatico


Il Documento di Economia e Finanza approvato dal Consiglio dei ministri fissa a +1% la stima di crescita del Pil per il 2024, rivedendo al ribasso l’1,2% ipotizzato lo scorso autunno nella NaDEF. Il deficit tendenziale è fissato al 4,3% e il debito viaggia al 137,8% del Pil, sotto quota 140. E’ questo il quadro economico tendenziale, definito quindi a legislazione vigente, dal governo.  Il ministro dell’Economia Giancarlo Giorgetti ha ribadito che pesano sui conti pubblici e lo sviluppo sia l’incertezza legata al contesto geopolitico globale sia la zavorra dei bonus edilizi – in totale 219 miliardi – pensati per far ripartire l’economia dopo la fase più dura della pandemia di Covid. Un’accusa rispedita al mittente dalle opposizioni, che parlano di un documento vuoto che prelude all’aumento delle tasse per reperire risorse in vista della manovra di fine anno.

PERCHE’ IL DEF CONTIENE SOLO LE PREVISIONI TENDENZIALI

Il DEF presentato in Consiglio dei ministri è l’ultimo del suo genere, in attesa che entro il 20 settembre vengano approvate le nuove regole comuni Ue sulla rendicontazione pubblica. Per questo il testo asciutto approvato oggi contiene solo previsioni tendenziali, ovvero a legislazione vigente, non quelle programmatiche, modulate sui provvedimenti di programmazione economica che il governo intende assumere. Le regole di governance in via di approvazione introducono un nuovo strumento di programmazione, il Piano fiscale-strutturale di medio termine, che a regime dovrà essere presentato alle autorità europee entro il 30 aprile. Per l’anno in corso sarà applicato un regime transitorio.

IL CONFRONTO TRA DEF  E NADEF

Nella tabella il confronto del nuovo quadro tendenziale del DEF con le precedenti stime, elaborate nel quadro programmatico (quindi in base alle misure che il governo punta a realizzare) nell’ultima NaDEF approvata lo scorso autunno.

2024
DEF – Pil +1%; Deficit/Pil 4,3%; Debito/Pil 137,8%.
NaDEF – Pil +1,2%; Deficit/Pil 4,3%; Debito/Pil 140,01%.

2025
DEF – Pil +1,1%; Deficit/Pil 3,7%; Debito/Pil 138,9%.
NaDEF – Pil +1,4%; Deficit/Pil 3,6%; Debito/Pil 139,9%.

2026
DEF – Pil +0,9%; Deficit/Pil 3,0%; Debito/Pil 139,8%.
NaDEF – Pil +1,0%; Deficit/Pil 2,9%; Debito/Pil 139,6%.

Leggi anche: Perché su Def e Pnrr Giorgetti mette le mani avanti

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Back To Top