skip to Main Content

Ita Airways, Il punto sulla (non) privatizzazione

Ita Airways

Dall’abbandono del Gruppo Msc all’incertezza di Lufthansa. La privatizzazione di Ita Airways s’ha da fare? Il governo, intanto, valuta a una compagine azionaria con il 51% in capo Lufthansa e il 29% a Fs. Nessuna notizia dal fondo strategico Usa Certares

Ancora incerto il destino di Ita Airways. Va avanti, infatti, la complessa vicenda della privatizzazione dell’ex-Alitalia che vede fallire le trattative tra il governo italiano e alcuni potenziali pretendenti. Esce di scena, infatti, il gruppo Msc, perché “non più interessata a partecipare alla privatizzazione”.  Deutsche Lufthansa AG, nel mentre, starebbe valutando un’offerta in solitaria per ITA Airways.

MSC ABBANDONA LA PARTITA

Il gruppo Msc, guidato da Gianluigi Aponte, attraverso una nota, ha annunciato lo scorso 21 novembre l’uscita di scena dichiarando di “aver già informato le autorità competenti di non essere più interessata a partecipare alla privatizzazione di Ita Airways, non ravvisandone le condizioni nell’attuale procedura”.

Nell’offerta di agosto – si legge su il Sole 24 Ore – Msc si era ritagliata un ruolo da protagonista, con la volontà di acquisire il 60% di Ita, lasciando a Lufthansa il 20% e il restante 20% al Tesoro. Per questa cordata i giochi sembravano fatti, ad agosto da palazzo Chigi arrivavano segnali che questa era l’offerta favorita dal governo Draghi.

A questo punto, sembrava che la partita della privatizzazione fosse stata chiusa, ma cosa è successo poi? Il 31 agosto il Mef scelse di avviare la trattativa in esclusiva con Certares che – come riporta il Sole 24 Ore – ha offerto di acquisire il 50% più un’azione di Ita, lasciando dunque al Tesoro il 49,99% (oltre al potere di nomina del presidente e il potere di veto su materie strategiche).

LUFTHANSA VALUTA OFFERTA D’ACQUISTO SOLITARIA

Secondo alcune indiscrezioni, Deutsche Lufthansa AG sarebbe l’unico player a mostrare interesse per l’acquisizione di una quota della compagnia aerea. Il gruppo tedesco, infatti, starebbe considerando l’opzione di presentare un’offerta in solitaria. Bloomberg, in merito, ha rivelato che Lufthansa starebbe valutando se diventare un partner di minoranza, ma anche se rinunciare a presentare un’offerta.

Le discussioni, però, sembrerebbero ancora preliminari. La compagnia aerea tedesca, infatti, non ha deciso una linea d’azione definitiva.

FERROVIE DELLO STATO-LUFTHANSA: ECCO L’IDEA GOVERNO

Il Corriere della Sera nelle scorse giornate ha riportato alcune indiscrezioni riguardo al fatto che il governo Meloni starebbe pensando a una partnership tra le Ferrovie dello Stato e Lufthansa per la privatizzazione di Ita Airways e aggiunge che l’idea troverebbe la disponibilità di Fs. Nell’ipotesi riportata dal Corriere  Lufthansa avrebbe in mano il 51% della compagnia, mentre quello di Fs sarebbe un ritorno nell’azionariato.

Nella giornata di martedì 21 novembre 2022, in conferenza stamp,a il ministro Giorgetti in merito alla questione aveva spiegato che per il Governo l’obiettivo è trovare “un partner industriale solido per garantire un futuro certo alla compagnia aerea”.

NESSUN SEGNALE DA USA CERTARES

Dall’altro potenziale competitor in lizza per la privatizzazione di Ita Airways, il fondo strategico Usa Certares (affiancato da Air France-Klm e Delta), non sembra esserci nessun segnale.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore