skip to Main Content

Liste Europee in chiusura ma italiani scettici, missili nascosti per Kiev, caso Ariston. Le prime pagine

Superbonus

Liste per Europee in chiusura, 49% degli italiani scettici su Europarlamento, Usa spingono per tregua a Gaza, Italia invia missili a lungo raggio in segreto a Kiev, caso Ariston. Le prime pagine

LISTE PER LE EUROPEE IN CHIUSURA

Si avvicina la chiusura delle liste per le Europee. Meloni, Schlein, Tajani e Calenda sono i leader di partito che sicuramente si candideranno, mentre Renzi non ha ancora comunicato la sua decisione, secondo quanto riporta il maggiore quotidiano nazionale (“Corsa per la chiusura delle liste alle Europee. L’idea: sulla scheda Vannacci detto il generale”). Il candidato della Lega è Vannacci, definito sulla scheda “il generale”.

49% DEGLI ITALIANI SCETTICI SU EUROPEE

Il 49% degli italiani e un elettore dell’Ue su tre non si fida dell’Europarlamento, secondo il rapporto Censis “Lo stato dell’Unione. Geografia sociale dell’Europa al voto”. 120 milioni di votanti provano un misto di frustrazione e insoddisfazione, che porterà voti ai populisti, secondo La Repubblica (“Un’Europa diseguale”). Un sentimento alimentato dalle crisi che si sono susseguite in questi anni e hanno portato alla diminuzione del reddito netto pro capite negli ultimi 15 anni (“La genesi dello scontento”).

GAZA, GLI USA SPINGONO PER TREGUA

Gli Usa hanno proposto ad Hamas una tregua. Il piano americano prevede fino a 40 giorni di stop ai combattimenti in cambio di 33 sequestrati, secondo quanto riporta Il Corriere della Sera (“Gaza, spinta per la tregua”). “I capi di Hamas hanno ricevuto una proposta estremamente generosa, devono decidere e decidere anche in fretta”, ha detto il Segretario di Stato. “Dipende tutto da Hamas” ha aggiunto Antony Blinken (“La Repubblica, “Ore decisive per tregua e ostaggi. Blinken: Dipende tutto da Hamas”).

L’ITALIA MANDA SEGRETAMENTE MISSILI A LUNGO RAGGIO A KIEV

L’Italia invia missili a lungo raggio Storm Shadow all’Ucraina in segreto. È quanto ha rivelato inconsapevolmente il ministro della Difesa Britannico, Grant Shapps, secondo quanto riporta La Repubblica (“L’Italia dà a Kiev in segreto i missili a lungo raggio”). “I missili Storm Shadow sono un’arma straordinaria. Regno Unito, Francia e Italia forniscono queste armi per essere utilizzate”, ha detto Shapps.

CASO ARISTON, ITALIA CONTRO RUSSIA

La Farnesina ha chiesto alla Russia la revoca del provvedimento di trasferimento temporaneo della gestione di Ariston. La Russia però non vuole tornare indietro sulla nazionalizzazione del gruppo e si difende dicendo che è una “risposta alle azioni ostili”, secondo quanto riporta il maggiore quotidiano nazionale (“Caso Ariston, lite Italia-Mosca. Convocato l’ambasciatore”). Il nostro Paese ha chiesto anche l’intervento delle istituzioni europee, aggiunge il Corriere della Sera.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Back To Top