skip to Main Content

Pasqua, Pasquetta e weekend blindati. Quali restrizioni nel prossimo decreto?

Restrizioni Pasqua Pasquetta Weekend

L’esecutivo prende tempo e le Regioni battibeccano su quanto debbano essere rigide le nuove restrizioni per i weekend, Pasqua e Pasquetta. Oggi l’incontro tra Speranza, Gelmini e i governatori e domani la decisione definitiva. Cosa potrebbe prevedere il decreto legge che sostituirà il Dpcm in vigore?

Agire in fretta per evitare il collasso degli ospedali e accelerare con le vaccinazioni. Queste le priorità che determineranno la stretta delle misure anti Covid a partire da lunedì 15 marzo e non da sabato prossimo, in modo da permettere alle attività produttive e commerciali, e ai cittadini di organizzarsi. Con il prossimo decreto ci attendono restrizioni e chiusure nei weekend e nei giorni di Pasqua e Pasquetta, proprio come a Natale.

I WEEKEND

Il Comitato tecnico scientifico (Cts) e l’Istituto superiore di sanità (Iss) dicono sì a una zona arancione per tutti il sabato e la domenica con bar e ristoranti chiusi e il divieto di uscire dal proprio Comune. Il centrodestra è contrario e le Regioni, fino a ieri divise sulla possibilità di adottare ulteriori misure restrittive a livello nazionale o solo locali, dovranno trovare oggi una soluzione durante l’incontro Stato-Regioni.

ristoranti mafia

PASQUA COME NATALE

I giorni di festa per Pasqua e Pasquetta ricorderanno quelli di Natale. Nonostante rimanga il sistema dei colori, sono previste disposizioni uguali per tutti a livello nazionale durante quei giorni. Il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha infatti anticipato che “ci attendono settimane ancora difficili”.

Leggi anche: Campania, cosa prevede l’ordinanza con le nuove restrizioni

Questo vorrebbe dire che tutta l’Italia dovrebbe tingersi di rosso nei giorni festivi e prefestivi: Sabato Santo, Pasqua e Pasquetta. Spostamenti limitati al massimo, niente tavolate per i pranzi di festa o gite di Pasquetta e limitazioni per incontri tra persone non conviventi. Bar e ristoranti potrebbero rimanere chiusi, come accaduto a Natale.

NUOVI PARAMETRI

Come ha ricordato il ministro Speranza, il modello adottato finora ha dato dei risultati, ma quell’algoritmo non prevedeva la variante inglese. E quindi i parametri per stabilire i colori andranno rivisti e ripensati ad hoc.

zone arancione scuro zone rosse

Zona rossa e mini lockdown per tutte le zone dove i contagi superano i 250 casi su 100 mila abitanti a settimana (o in caso di focolai dovuti alle varianti) e maggiori limitazioni per le Regioni in zona gialla. Ma anche considerare solo alcuni indicatori, come indice di trasmissibilità Rt, occupazione dei posti in terapia intensiva e numero di cittadini vaccinati, per determinare più velocemente il cambio di fascia.

COSA DICE IL CONSIGLIO SUPERIORE DI SANITÀ

Il Consiglio superiore di Sanità, a differenza dei rigoristi, dice no al lockdown generale ma propone misure più severe come la zona rossa in tutta Italia nei weekend, la chiusura di bar e ristoranti a pranzo nelle zone gialle e l’anticipo del coprifuoco alle 19 o, al più tardi alle 20.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore